SARONNO – Una foto e un tweet per una lezione di educazione civica: insegnante per un giorno è Raffaele Fagioli presidente del consiglio comunale. Questa mattina sulla propria pagina Facebook  il numero uno dell’assemblea civica ha condiviso la foto del marciapiede davanti alla propria abitazione.

“Ieri sera quando sono rientrato mi sono acorto che si scivola e questa mattina ho provveduto a buttare il sale risolvendo così in pochi minuti la situazione”. Chiaro il messaggio di Fagioli che evidentemente invita i saronnesi a un pochino di iniziativa ed impegno come dimostrano gli hashtag scelti per il suo post ossia “#educazionecivica #bastapoco #semprealamentarvi”.

Condivisioni a tema “gelicidio” anche per il segretario cittadino del Carroccio Davide Borghi che ieri sera ha postato su twitter e facebook alcune foto dell’intervento di Econord per spargere il sale e il sopralluogo in piazza Volontari del sangue dell’assessore all’Ambiente Gianpietro Guaglianone. Immancabile il selfie e decisamente originale il commento con tanto di citazione ossia ” Con l’assessore in tangenziale, andiamo a sparger sale!”.

13012017

6 Commenti

  1. BORGHI GUARDA GUARDA GUARDA IL CA** CHE CE NE FREGA
    chi di Rovazzi ferisce di Rovazzi perisce

  2. Ovviamente la perifewria non esiste per l’Amministrazione Comunale. Importante è la zona negozi!

  3. Si va bene l’educazione civica “fai da te” però le strade pubbliche dovrebbero essere “TUTTE” trattate allo stesso modo! Gradirei che anche quelle periferiche siano messe al pari di quelle delle centro. Ci sta quindi la foto fatta in Corso Italia, mi sarebbe piaciuto vedere anche le altre fatte alla Colombara, alla Cassina Ferrara, al quartiere Prealpi, in Via Volta, ecc.. ecc..
    #semprealamentarvi….

  4. Al Prealpi sono passati due volte ieri sera… Li ho visto … Se poi non c’è la foto , la mando io…..

  5. i marciapiedi, le piazze e i vialetti che non sono davanti ad abitazioni private ma pubbliche?
    Chi avrebbe dovuto spargere il sale nel vialetto del Santuario?
    Questa mattina era un’unica lastra di ghiaccio.

Comments are closed.