CERMENATE – Niente vittoria esterna per la Imo Robur Basket Saronno che perde a Cermenate e scivola in classifica alle spalle dei rivali della Virtus, che si prendono definitivamente anche il fattore scontri diretti. Nel derby la Robur parte anche bene, ma si perde alla distanza, fino al disastroso parziale di 16-4 nel terzo quarto, quando i padroni di casa rompono definitivamente gli argini.

Pronti via, un Cacciani in grande spolvero ed un Leva più che utile dalla panchina creano un primo break sul 17-26 e poi sul 19-28 del 13′. Saronno ha già segnato quattro bombe (due del captano e due del lungo scuola Blu Orobica Bergamo) e l’attacco sembra dare occasione a tutti, come nelle belle occasioni. Da qua in poi però, la Robur segnerà solo 24 punti: un’aridità offensiva che si legge chiaramente nel 4/25 da tre (nessuna tripla a segno dal 12′) e nel 19/62 complessivo. In difesa non va tanto meglio (17 palle perse a fronte di soli 8 assist). La Robur segna 7 punti nei successivi 20 minuti concedendo a Cermenate un mega parziale di 32-7. Sul 51-35 del 33′ c’è già poco da fare. I ragazzi di Crugnola ci provano ma non andranno mai oltre la decina di punti di distanza. La Virtus mantiene alta la concentrazione e chiude definitivamente i conti con i liberi nel finale. Per la Robur nulla più da segnalare se non i 13 di Cacciani (con però 4/16 al tiro) e gli 11 con 9 rimbalzi di Novati. Per Cermenate, 11 giocatori su 11 entrati in campo, 10 a segno, con i 17+12 del canturino Ukaegbu (in 31 minuti) a guidare il plotone. Prossimo incontro, la casalinga di sabato alle 21 con Vigevano, terza forza del campionato.

(foto archivio)

16012017

1 commento

  1. Che delusione …..dopo la rinuncia alla B un campionato anonimo e di basso profilo , meno male che la pallavolo Saronno sta “volando” in serie A.

Comments are closed.