SARONNO – Dopo le polemiche dell’edizione 2016 le associazioni saronnesi mettono le mani avanti, creando un comitato ad hoc per celebrare la giornata della memoria. Nelle ultime ore Anpi, Acli, Aned (Gruppo della Memoria), Auser Saronno, Isola che non c’è, Società storica saronnese, Amnesty international hanno presentato, tramite una nota inviata nelle ultime ore, un calendario di appuntamenti per il “Giorno della Memoria e le vittime del nazifascismo nei campi di sterminio”.

Nella locandina dell’evento nessuna traccia della partecipazione dell’Amministrazione comunale. Ed effettivamente da piazza della Repubblica confermano che il Comune è all’opera per organizzare un proprio evento che si terrà domenica 29 gennaio.

Difficile non pensare a quanto avvenuto nel dicembre dell’anno scorso quando Anpi aveva reso nota una missiva dell’assessorato alla Cultura che interropeva la collaborazione con le associazioni per l’organizzazione degli eventi, suggerendo di limitarsi a chiudere il patrocinio. Una levata di scudi che aveva suscitato l’amarezza e la delusione di Anpi e delle altre realtà che fino a quel momento avevano partecipato attivamente con il Comune non solo all’organizzazione ma anche alla scelta degli eventi per celebrare la giornata della Memoria. La querelle si era trasformata in un terreno di scontro per un duro scontro politico che era approdato in consiglio comunale con la condanna da parte delle minoranze della scelta dell’Amministrazione di interrompere una collaborazione che continuava da anni. Ora, malgrado la collaborazione tra Anpi e Comune in occasione del 25 aprile, la frattura non pare ricomposta almeno per quanto concerne la giornata della Memoria.

I sodalizi proporranno alla Sala Nevera di Casa Morandi una mostra di immagini e documenti su “Il lager di Bolzano” con la presentazione venerdì 20 gennaio alle 15,30 con la presenza dello storico ed ex assessore Giuseppe Nigro e di Giuseppe Paleardi autore dell’evento espositivo. “Resistenza non violenta 1943 – 45” è il titolo della conferenza in programma domenica 29 gennaio alle 16 all’auditorium Aldo Moro che vedrà come relatori Angelo Proserpio presidente della Società Storica Saronnese ed Ercole Ongaro direttore dell’Istituto Lodigiano della storia della Resistenza dell’età contemporanea.
Completano il programma due appuntamenti con il cineforum. La pellicola “Il figlio di Saul” sarà proposta al cinema Silvio Pellico martedì 24 e giovedì 26 gennaio alle 20,45 e al cinema Prealpi mercoledì 25 gennaio alle 21.

3 Commenti

Comments are closed.