SARONNO – Anche quest’anno è arrivata l’ultima tappa della festa di Sant’Antonio: oggi, quarto giorno di eventi, si è tenuta la benedizione degli animali e delle vetture che ha anticipato il gran finale di stasera con il falò.

Come tradizione oggi alle 15 gli amanti degli animali con i loro fedeli amici a quattro zampe si sono radunati davanti alla chiesetta di Sant’Antonio in via D’Annunzio. Tutti i partecipanti si sono disposti di fronte alla stalla ascoltando le parole di don Alberto Corti, vicario della parrocchia della Sacra Famiglia. Alla benedizione hanno partecipato una trentina di cani, di cui uno destinato a diventare una guida per non vedenti, e tre gatti. Gli animali erano di taglie e razze diverse, alcuni di questi avvolti in cappotti multicolore altri nelle gabbiette per stare al sicuro.

“Anche gli animali, così come previsto nel disegno di Dio – ha esordito il religioso – partecipano alle vicende umane, invochiamo quindi con l’intercessione di Sant’Antonio Abate la benedizione di Dio su queste creature”.

Terminato il momento di preghiera don Corti è tornato all’oratorio di via San Francesco per la tradizionale benedizione delle auto. Anche in questo caso grande partecipazione: tantissimi gli automobilisti che si sono presentati con ogni genere di mezzo. Per raccontare il successo dell’iniziativa basti dire che in poco più di 5 minuti sono state oltre cento le auto che sono sfilate davanti al religioso. Immancabile il ricordo della parrocchia ossia un santino con luce e un’immagine della chiesetta di Sant’Antonio.
Andrea Bianchi

17012017