GERENZANO- Al Parco degli aironi si pensa a sfamare gli uccellini. Per aiutare i piccoli volatili che frequentano il Parco di via Inglesina, l’associazione Ardea onlus (che ha in gestione la struttura) ha posizionato una mangiatoia nelle aiuole all’esterno del punto ristoro, in modo da aiutare gli uccellini che con queste temperature così rigide fanno fatica a trovare il cibo necessario per sfamarsi.

La mangiatoia è stata costruita con materiali di recupero ed è un esempio che potrà essere imitato anche dalle famiglie che potranno assemblarla e posizionarla nel proprio giardino o sul balcone. “Ricordate però che poi bisognerà tenerla rifornita fino a fine febbraio o comunque fino al termine del grande freddo e che, per mantenerla in efficienza, ci sono da rispettare alcune semplici regole, consultabili anche sulla pagina Facebook del Parco degli aironi”, hanno spiegato dall’associazione. All’interno della mangiatoia potranno essere posizionati semi, briciole di pane, frutta secca come nocciole o noci, ma anche composti già pronti come le palle di grasso.

24012017