SARONNO – Si è piazzata davanti allo scalo ferroviario lamentando di avere dei dolori e importunando viaggiatori e pendolari. Per due volte nel corso della giornata, chiamata da diverse persone preoccupate per l’incolumità della saronnese, è uscita l’ambulanza per aiutarla ma in realtà lei ha sempre rifiutato di farsi curare. Anche quando i soccorritori, intorno alle 17, sono arrivati per la terza volta con una pattuglia della polizia locale ha detto di non voler andare al pronto soccorso tanto da decidere di allontanarsi definitivamente. Protagonista dell’insolito episodio che ha movimentato il lunedì dello scalo ferroviario di piazza Cadorna una quarantenne residente in città.

La donna è stata notata per la prima volta nella tarda mattinata quando un viaggiatore, vedendola accasciata a terra e sentendo che si lamentava, ha chiamato il 118 per chiedere l’intervento di personale sanitario. In realtà quando i soccorritori sono arrivati sul posto con l’ambulanza la donna ha detto di non voler andare in pronto soccorso rifiutando anche di sottoporsi ad una prima visita. Uno scenario che si è ripetuto qualche ora più tardi e ancora verso le 17 quando la donna si è definitivamente allontanata.

(foto archivio)

28012017

1 commento

Comments are closed.