SARONNO – Ha cercato di uscire dal negozio senza pagare un paio di pantaloni e una maglietta ma è stata beccata dal servizio di vigilanza. Così si èmessa nei guai una minorenne.

E’ entrata nel negozio come una normale cliente, si è aggirata per una ventina di minuti per gli scaffali, ha provato qualche capo nel camerino e quindi ha cercato di uscire. In realtà però è stata fermata, prima che superasse le porte di vetro, dal personale addetto alla sicurezza del punto vendita che ha anche chiamato i carabinieri. L’intervento è stato determinato dall’atteggiamento della giovanissima che ha insospettito i vigilantes.

E’ successo giovedì mattina poco dopo le 11. I due capi sono spuntati dallo zainetto della minorenne quando i carabinieri le hanno chiesto di aprire la borsa per un controllo. La refurtiva è stata restituita ai responsabili del punto vendita. Non era danneggiata e quindi è subito tornata sugli scaffali. Sono stati allertati i genitori della minorenne che sono accorsi a recuperarla. Per lei si annunciano strascichi giudiziari visto che il direttore del punto vendita ha deciso di sporgere denuncia per il tentato furto.

(foto d’archivio)

28012017