SARONNO – Anche dodici ore per farsi visitare, al pronto soccorso dell’ospedale di Saronno: lunghe attese a chi viene assegnato il “codice verde”, quello per i pazienti meno gravi; e la protesta esplode anche sul web, con tante lamentele nelle pagine Facebook dedicate alla città. Molti i casi ai quali si fa riferimento, che sono solo la punta dell’iceberg: dalla pensionata caduta in casa e con un taglio alla testa, rimasta buona parte della giornata in attesa, al ragazzo che a mezzogiorno si è tagliato ad un dito cucinando e che alla fine, dopo tutto il pomeriggio trascorso in pronto soccorso, è andato altrove a farsi mettere i punti di cui aveva bisogno.

Attese e lungaggini che hanno a che fare con la vicenda-Cazzaniga, e cioè con l’arresto del medico “veterano” del pronto soccorso, Leonardo Cazzaniga, finito in manette lo scorso 29 novembre per quattro morti sospette in corsia? E che ha portato in ospedale ad un terremoto che ha determinato lo spostamento ad altre mansioni di diversi medici e dirigenti, denunciato per reati che vanno dal favoreggiamento personale al falso, all’omissione di denuncia? Dalla direzione ospedaliera hanno negli ultimi giorni più volte ribadito che non è così: chi non c’è più è stato sostituito e le attese al pronto soccorso saronnese, che on sono state negate, sono in linea con quelle di molti altri ospedali della zona; tutta colpa dell’epidemia di influenza, che è in questi giorni al suo picco.

01022017

10 Commenti

  1. Caro Assessore regionale caro direttore generale è inutile che chiudiamo reparti riduciamo posti letto quando la necessità è palese,a rho ci sono decine di persone che attendono un posto letto in pronto soccorso da giorni,cosa chiudiamo i reparti se poi mettiamo al collasso i ps,i lombardi son stufi di questa cosa,avete fatto una riforma zoppa che taglia posti letto e chiude ospedali e a rimetterci è la salute della gente.
    si incomincino a dare i codici bianchi a chi va in ospedale per il raffreddore invece di averli solo inventati.
    Poi ci scappano i morti…

    • Al PS del Circolo di Varese ci sono attese fra più lunghe di tutte la Lombardia, ma a Saronno siamo abituati a farci del male.
      Smettiamola di chiedere la chiusura di un ospedale che é fondamentale per il nostro territorio: siamo in tanti ad abitare nella cintura nord di Milano, mentre ci sono zone della Lombardia meno popolate con troppi ospedali.

  2. Tutti gli ospedali in questo periodo sono al collasso, ovunque vai trovi code infinite.

  3. non diciamo sciocchezze, alzate le chiappe e andate di persona a vedere come funziona o non funziona il pronto soccorso.
    E per piacere, che razza di giornalisti siete a continuare a riprendere posizioni lette su Facebook?? manco rappresentasse tutti i cittadini, rappresentanza in salsa grillina??

  4. “…al ragazzo che a mezzogiorno si è tagliato ad un dito cucinando e che alla fine, dopo tutto il pomeriggio trascorso in pronto soccorso, è andato altrove a farsi mettere i punti di cui aveva bisogno.”
    ===
    Storia analoga alla mia.
    ===
    Stavo lavando i piatti verso le 19:00 di una domenica sera di un mesetto fa e mi sono inavvertitamente tagliato un dito con un fantastico coltello a sega nascosto fra la schiuma e con la lama rivolata verso l’interno (che GENIO), li per li non ci ho fatto caso (anche se il dolore si sentiva), poi vedendo che il sangue non si arrestava ed il dolore persisteva, ho deciso di allertarmi e correre al pronto soccorso che dista poche centinaia di metri da casa mia. BENE dopo una prima pulizia del dito e disinfettatura alle ore 20:00 circa mi mettevo in coda con il codice VERDE in attesa di farmi dare qualche punto visto e considerata la profondità del TAGLIO.
    ===
    Passarono le ore …
    ===
    Ore 24:00 esausto e stressato dalla situazione MANDAVO a fare in C*** il sistema sanitario nazionale alzavo i tacchi e me ne tornavo a casa.

  5. Chi ha avuto la sfortuna di usufruire del pronto soccorso di Saronno sa cosa significa.
    Non è un problema legato ai medici ed infermieri che fanno del loro meglio, ma alla carenza strutturale…insomma se sono necessari più infermieri e medici mettiamoceli…..è ovvio che al PS si fanno il mazzo maci devono andare
    Per ciò che concerne ai costi??!!! Ma cribbio paaghiamo un sacco di soldi per la sanità nazionale e questo è il risultato! ??

  6. A Saronno servono piú medici e piú infermieri, basta tagliare, si tagli da altre parti dove le risorse sono sovrastimate.

Comments are closed.