SARONNO – Nuovi controlli, nella mattinata di martedì, sulle strade cittadine con il telelaser. La polizia locale ha realizzato una serie di accertamenti in diversi punti della città. In via Miola, via Piave e viale Prealpi gli agenti del comando di piazza Repubblica si sono posizionati con il telelaser (utilizzato per la prima volta settimana scorsa dopo qualche anno di assenza sulle strade saronnesi). Prima di controllare i veicoli però gli agenti hanno provveduto a posizionare il cartello mobile che avvisa gli automobilisti della rilevazione della velocità in corso.

E forse proprio per questo nessun’automobilista è stato colto in flagrante: tutti i veicoli controllati, infatti, procedevano sotto i 55 chilometri orari. Le tre arterie hanno tutte il limite di velocità a 50 chilometri all’ora a cui si aggiunge il margine di tolleranza entro il quale la multa non scatta.

Molti gli automobilisti che si sono accorti della presenza della pattuglia e che sono rimasti stupidi di rivedere gli agenti impegnati nei controlli sulla velocità per lungo tempo inesistenti sulle strade saronnesi.

(foto archivio)

15022017

13 Commenti

  1. “i veicoli però gli agenti hanno provveduto a posizionare il cartello mobile che avvisa gli automobilisti della rilevazione della velocità in corso. E forse proprio per questo nessun’automobilista è stato colto in flagrante:”

    Togliete il forse. In Italia, purtroppo è una farsa unica.

    • I cartelli di segnalazione del rilevamento velocitá sono previsti dal C.d.S e norme attuative. La tua è solo sterile ed inutile polemica.

    • per legge devono posizionare il cartello se no la multa può essere conteststa e non pagata.

      • Lo so ed è una legge ASSURDA. Basterebbe il normale cartello all’inizio di ogni via d’accesso che segnala l’eventuale uso di dispositivi elettronici. Mi viene da ridere quando qualcuno parla di fare cassa, in Italia siamo iper garantisti e il risultato lo vediamo tutti i giorni per le strade: l’anarchia!

        • Basterebbe andare piano e basta.
          E’ la solita polemica dei 30 km/h, se è stato giusto toglierli o meno.
          Con un cartello che mi avvisa che devo andare nei limiti perchè c’è un autovelox per forza vado piano salvo che sia svenuto alla guida.
          Il problema è farsi una semplice domanda: cosa facciamo quando non c’è nessuno che ci controlla?

  2. la legge prevede (obbliga) che sia segnalato l’autovelox
    lo scopo vero quel è?
    la sicurezza dei cittadini o la cassa del comune? è questa la vera considerazione da fare

  3. Quindi il piano di Fagioli per riportare la mobilitá a 50 km/h funziona. L’anno prossimo Saronno sará insignita del Volante di platino alla faccia dei detrattori del PD e [email protected]

  4. Provate anche a controllare il cavalcavia di via Volonterio proprio sul colmo del sovrappasso, ma senza cartello altrimenti non sprecate tempo!

  5. prendere una multa quando c’é lasegnalazione dell’autovelox bisogna essere distratti ( magari causa telefonino) o…..dei geni.

  6. Molti dimenticano che le “casse del comune” sono, a tutti gli effetti, soldi che verranno utlizzati per “il comune” e quindi per tutti noi cittadini.
    Non ci vedo quindi proprio nulla di male a fare cassa, magari qualche strada verrebbe riparata con questi soldi generosamente versati da chi non segue le regole.

Comments are closed.