GERENZANO – La Gerenzanese torna a sperare nella salvezza dopo il buon pari casalingo contro l’Arsaghese, 1-1; una Gerenzanese che ha giocato una gran partita, con cuore e coraggio, interpretando una gara di sacrificio, contro un’avversaria che veleggia nelle alte sfere della classifica. Mister Fabian Valtolina schiera una formazione coraggiosa, mettendo in campo fin dall’inizio, anche per infortuni e squalifiche, due titolari classe 2000 (17 anni) e dopo i primi minuti di studio è la Gerenzanese a portarsi in vantaggio. Tiro da fuori area di Gill, c’è un rimpallo, sembra una palla innocua perr il portiere, che però sbaglia la presa ed è proprio il numero 9, Plebani, giovane di 17 anni, a ribattere in rete a porta sguarnita: 1-0.

Nel secondo tempo il predominio territoriale è degli ospiti, ma senza creare grossi pericoli mentre la Gerenzanese prova a pungere in contropiede ma non riesce a chiudere il match: al 3′ minuti di recupero la beffa, con il pareggio dell’Arsaghese.
Cristiano Borghi

(foto archivio)

19022017