CESATE – La vittoria che il presidente Pietro Barbarito aveva chiesto nel corso della settimana è arrivata, il Verbano ripetendo il risultato dell’andata ha espugnato il campo di Cesate, “casa” del Fbc Saronno, e l’allenatore dei varesini, Costanzo Celestini, traccia un bilancio della trasferta.

Vittoria importante, come sempre: venivamo da una brutta sconfitta interna, eravamo un po’ frenati, ed ho temuto sull’esito dell’incontro, perdere di nuovo non sarebbe stata una bella cosa. Speravo di veder del calcio migliore, ma intanto incassiamo questi tre punti, che ci permettono di brindare anticipatamente alla salvezza, che poi era il nostro obiettivo di inizio stagione. Avere già incassato 45 punti non è male.

 

Gianluca Antonelli, allenatore del Saronno, non può che prendere atto del risultato:”Si interrompe la nostra serie positiva che durava da tre turni, merito del Verbano che stavolta sui palloni arrivava prima di noi. Ha deciso tutto l’episodio di Amelotti, poi non abbiamo mai rischiato. Ciò che mi preoccupa di più, adesso, è il capitolo espulsioni, dopo i rossi ricevuti da Panzeri e Pacifico, che ci costringeranno a rivoluzionare la difesa”.

19022017