SARONNO – Finti addetti alla discarica: si presentano come personale Econord ma in realtà sono ladri interessati ad “recuperare” i materiali conferiti dai saronnesi spostandoli dalla loro auto alla propria. Il meccanismo è semplice: fingono di essere addetti della piattaforma e quando arriva un saronnese si informano su cosa vuole scaricare. Così posso prelevano direttamente dalla sua auto i materiali che vogliono rivendere o riutilizzare arrivando a caricarli direttamente sulla propria vettura.

A raccontare i raggiri diversi saronnesi che hanno telefonato alla polizia locale ed anche in Municipio. Il problema dei furti nella piattaforma ecologica di via Milano è noto da tempo e le tecniche nel corso degli anni si sono affinate. Se in passato i ladri si intrufolavano per “pescare” dai cassoni materiali ancora utilizzabili o rinvendibili nottetempo nelle ultime settimane ormai “prendono” direttamente dalle auto dei saronnesi che arrivano a lasciare i rifiuti. Lungo tutto il percorso gli automobilisti vengono presi di mira e gli oggetti che devo buttare in discarica finiscono spesso in altre auto piuttosto che nei cassoni.

Molti i saronnesi che preferiscono non recarsi più in piattaforma per evitare di trovarsi a litigare con gli intrusi da qui la richiesta all’Amministrazione di un’azione davvero risolutiva.

(foto di archivio)

20022017

34 Commenti

  1. Sono anni che ci sono gli zingari che fanno queste cose e il personale della discarica si gira dall’altra parte.
    Mai visto un vigile li e ci vado quasi tutti i giorni

  2. molti i saronnesi che invogliano gli intrusi a rubare i rifiuti “per dar loro nuova vita/rivenderli tanto sono stati buttati” non sapendo che Saronno ci perde

  3. Fermo restando che non possono stare in proprietà privata né, assolutamente, fingersi dipendenti comunali, fanno una cosa a mio parere intelligente: pongono in essere la cultura del recupero. L’unico plauso.

  4. dove sta la novità?? esiste da anni un presidio parallelo ai normali addetti comunali.
    Queste persone scrutano all’interno delle auto per carpire in anticipo eventuali materiali da rivendere.Assistono allo scarico ….seduti comodamente su poltre recuperare dai cassoni….aiutano, danno indicazioni dove gettare i rifiuti, prelevano direttamente ciò che interessa dalle auto, fanno tutto quello che vogliono senza alcun timore.
    PERCHE’ LO POSSONO FARE??
    è paura o connivenza? chiedetelo ai diretti interessati.
    Questo è la vera notizia che interessa?

  5. Oh finalmente se ne è accorto qualcuno? Non mi dire…
    In ogni caso per completezza la cosa non avviene fuori ma dentro la piattaforma,senza alcun tentativo di fingersi alcunché, sotto gli occhi impotenti (speriamo sia l’aggettivo corretto….) dei dipendenti Econord che nella migliore delle ipotesi non fanno niente a riguardo e fanno finta di non vedere.
    La mia famiglia ha segnalato con almeno 2 email la situazione di degrado, a volte anche pericolo dato che queste persone non sono nemmeno sempre gentili ed educate, purtroppo senza alcun risultato.
    Fa piacere che almeno la stampa locale se ne sia accorta. Che sia ora di mettere magari un piccolo presidio a difesa di chi decide di contribuire alla raccolta differenziata senza subire soprusi e/o offese da certi tizi?

    • la mail è stat mandata per caso anche al sidaco? e se sì che risposta è stata datat? Grazie se vorrà rispondere

  6. Parlare di furto mi pare esagerato.
    Alla fine si tratta pur sempre di rifiuti.
    Comunque questa storia va avanti da un sacco di tempo e personalmente non ci vedo nulla di male nel fatto che qualcuno tenti di riciclare qualcosa, probabilmente questa “attività” andrebbe in qualche modo regolamentata.

  7. Sono lì da un sacco di tempo e sono pure insistenti! Gli addetti della piattaforma non possono non vederli,..anzi, questi soggetti si fingono pure addetti della discarica. Una vergogna. Prendete provvedimenti.

  8. Grazie per il vs articolo. Io mi sono recato alla piattaforma venerdì scorso e posso testimoniare quanto da voi descritto; divesrsi zingari (uomini e donne) si avvicinano con arroganza, si spacciano per dipendenti, gestiscono l’area e trasferiscono nelle loro auto quanto di loro interesse. Alle osservazione dei cittadini rispondono con arroganza. Un dipendente ufficiale mi ha fatto capire, con lo sguardo, di stare calmo per evitare problemi,altri operai ufficiali erano nei pressi della palazzina uffici.
    Io sono uscito impaurito e deciso a non conferire più i rifiuti in Via Milano. Progettavo di chiedere un incontro con i responsabili di questa vergognosa ed intollerabile situazione; mi auguro che il vs articolo induca i responsabili a intervenire.

  9. Ma gli “operatori ecologici” che presidiano la struttura cosa fanno, oltre a ricevere lo stipendio?
    In ogni caso và tutto bene, i ladri in realtà sono risorse per il paese!

  10. é indispensabile far rispettare le regole!
    ci sono degli addetti, devono fare il loro mestiere, se non possono, devono rivolgersi alla Polizia Locale che DEVE intervenire.
    Se qualcuno non fa il suo dovere è necessario che venga sostituito, lasciando il posto a chi sarebbe più efficiente e si guadagnerebbe degnamente la pagnotta!

      • Mi dispiace deludere il suo attivismo politico e il fatto che evidentemente del problema non le interessa niente dato che in 3 reply non ha fatto altro che chiedere del sindaco. Comunque la mail era stata mandata sia all’attuale amministrazione che alla precedente e la risposta è stato il vuoto pneumatico sia da sinistra che da destra.

  11. Vorrei far notare a alcuni che scrivono che in fondo questi soggetti riciclano e/o danno vita a cose che i puzzoni saronnesi buttano anche funzionanti, che i soggetti in questione non riciclano un bel niente. Smontano e rivendono il metallo per esempio, o le altre parti che hanno un valore di rivendita di qualche tipo.
    Il fatto che i saronnosi vadano per esempio a buttare le pentole vecchie o rotte o bruciate in discarica (anziche essere incivili e buttarle nel residuo) e qualcuno le prenda e se le vada a vendere non è dare una seconda vita a niente, men che meno è da plaudire l’arroganza di questi soggetti che arrivano in discarica la mattina con un CAMION, da riempire di rottami da rivendere. Se invece questi rottami di metallo venissero rivenduti dagli addetti comunali e il profitto andasse nelle casse del comune come è giusto?

  12. Ma quale rubare siete esagerati io ogni volta che vado sono ragazzi molto gentili e che ti aiutano anche a scaricare in cambio se c’è qualcosa a cui loro piuo servire la prendono cosa c’è di male ????? Non andate mica li per buttarli ??? Vergognatevi a dire queste cose anzi pensate a denunciare lo schifo che si aggira intorno stazione e altrove

  13. sono anni che questa situazione va avanti ed era ora che qualcuno (oltre a noi cittadini che invano abbiamo manifestato il ns dissenso) facesse luce su questa vicenda! evidentemente tutti sanno e hanno i loro interessi nello stare zitti….sindaco si muova a intervenire che di questo passo Saronno può solo finire peggio di come è già….in mano a Telos, zingari, extracomunitari che imbrattano, rubano e spacciano come se non ci fosse un domani! è indecoroso per una città come la nostra! VERGOGNA! che qualcuno intervenga una volta per tutte….

    • hai chiesto all’attuale amministrazione di fare qualcosa o ti accontenti delle ciance da bar?

  14. Se però prendono il ferro e solo loro riescono a rivenderlo mi inc….!! A noi comuni cittadini è SEVERAMENTE vietato vendere i rottami!!!!

  15. Qualche anno addietro vidi alcuni telos (quando ancora “risiedevano” in via Milano) fare shopping in discarica utilizzando un carrello della spesa…
    Chiaramente gli addetti non avevano nulla da obiettare.

  16. speriamo che con questo articolo si muova qualcuno ,perchè sono anch’io un cittadino stanco di questa situazione visto che come persona civile vado spesso alla discarica ed ormai sono al limite della sopportazione dell’invadenza di questi “individui”
    comunque a discolpa degli addetti ed anche al resposabile della piattaforma ecologica, vi posso garantire che sono stati gia’ minacciati e oggetto di atti vandalici verso le loro autovetture
    vorrei che si arrivasse al punto di assumere della vigilanza privata, visto che pagando anche una tassa sui rifiuti, una persona puo’ e deve recarsi alla discarica tranquillamente senza essere soggetto a soprusi ed arroganza da parte di questi “signori”

  17. Confermo che questa situazione esiste da anni … le mie continue segnalazioni non sono mai servite a nulla. I dipendenti che operano in piattaforma devono convivere quotidianamente e sottostare a queste presenze che minacciano gli stessi; come mi hanno riferito gli operatori, nel caso in cui le loro richieste non vengano esaudite attuano veri e propri atti di sabotaggio ai mezzi.

  18. Sarebbe effettivamente MOLTO interessante sentire una risposta da parte di qualche dirigente di Econord e del comune… è anche della vecchia amministrazione comunale magari…

  19. Sempre meglio che andare a rubare,che male c’è se ci si guadagna qualcosa riciclando quello che uno a deciso di buttare?non si forza nessuno a cedere il rifiuto se lo si fa e una scelta prima della discarica del proprietario quindi un regalo..siete proprio sicuri che gli addetti alla piattaforma non tengano per sé i materiali recuperabili? Suvvia guardiamo altro…

    • Mi dispiace ma non guardiamo altro, se gli operatori della discarica tengono per se dei rifiuti, pur commettendo un illecito, perlomeno non lo fanno minacciando o intimorendo e mettendo le mani nella macchina di chi va in discarica per “servirsi da soli”… chiamasi violenza.

      Se vado in discarica a buttare delle stoviglie non più utilizzabili o la batteria della macchina esausta o un tv morto non lo faccio per fare un “regalo” come dice lei, lo faccio perchè sono una persona civile e non li butto all’angolo delle strade o nell’indifferenziato.

      Lei è mai stato in discarica per caso? Perchè il dubbio che lei e altri non ci siano mai stati viene…

  20. Teoricamente potrei anche essere d’accordo per il riutilizzo di materiale conferito in piattaforma … ma poi chi ci assicura che l’eventuale scarto di quello che prelevano venga riportato e smaltito correttamente … in giro se ne vedono parecchie di piccole discariche abusive … in pratica ci dobbiamo sobbarcare un doppio onere di smaltimento

  21. La presenza dei soggetti segnalati dall’articolo è abbastanza recente. Fino a 3 anni fa avvenivano solo furti notturni, poi bloccati dalla presenza di un sistema antifurto e di videosorveglianza installato in occasione dell’allargamento dell’area. A mio avviso quello attuale è un problema di ordine pubblico, di competenza delle forze dell’ordine.

Comments are closed.