SARONNO – “Bene ha fatto il Tribunale di Milano. Le delicate questioni legate all’immigrazione non si affrontano con slogan sguaiati e sterile demagogia come fa la Lega, ma con proposte concrete, come quelle portate avanti dal ministro Minniti, che coniugano legalità, sicurezza e integrazione. Misure che mirano a ridurre i tempi per ottenere lo status di rifugiato, l’ accelerazione dei rimpatri per chi non è in regola e il raddoppio dei soldi per i rimpatri volontari. E per chi ha diritto a restare in Italia lavori socialmente utili per favorire l’integrazione”.

Lo dichiara il segretario e consigliere regionale del Pd, Alessandro Alfieri, commentando la sentenza del Tribunale di Milano che condanna la Lega Nord a Saronno a pagare 10 mila euro di danni per il reato di discriminazione, per aver usato il termine “clandestini” sui manifesti affissi nell’aprile scorso a Saronno, per indicare quelli che, a termini di legge, sono invece “richiedenti asilo”.

25022017

10 Commenti

  1. Il raddoppio dei soldi per i rimpatri volontari:invece di non farli arrivare, paghiamoli per far sì che se ne vadano. Il doppio? Ma facciamo anche il triplo! Bando all’avarizia!

    • Marino
      Cogliere la differenza fra i32 richiedenti asilo sotto tutela della questura e di chi li dovrebbe accogliere e la massa di migranti in arrivo nel Paese dovrebbe essere azione primaria al fine d’ evitare l ‘abituale becera strumentalizzazione

  2. questa politica è disastrosa
    deviare sempre le cose e far finta che tutto vada bene quando bene non va
    legittimare cose che non sono giuste e credere che tutti gli altri siano in errore
    soprattutto non chiamare le cose con il proprio nome;
    quelli che arrivano qui senza documenti e senza permessi (più dell’80% almeno) sono C L A N D E S T I N I !!!
    potete difendere questa causa fino alla morte ma prima o poi (politicamente parlando è ovvio) la pagherete molto ma molto amaramente.

  3. Vorrei chiedere a quella “cima” del Sig. Alfieri questo: perchè sul mio mio passaporto ci sono pure
    le impronte digitale e in nessun paese del mondo posso accedere senza dimostrare la mia identità, mentre in Italia entrano a valanga persone senza sapere chi sono? Continuate così….bravi!

  4. questo paese non si riprenderà più, anzi, cadrà sempre più nel baratro, se c’è gente che A DISCAPITO DEI PROPRI CONCITTADINI difende chi entra nel nostro paese senza documenti, senza dichiarare destinazione, senza dichiarare il motivo dell’arrivo e non fornendo nessun tipo di generalità….ovvero C L A N D E S T I N I!!!
    (COME IN TUTTO IL RESTO DEL MONDO!!!)
    dovreste solo ed esclusivamente vergognarvi di voi stessi.

Comments are closed.