SARONNO – Sul “caso” della settimana, ovvero la condanna del tribunale di Milano ai manifesti leghisti contro l’arrivo in città dei migranti, manifesti che il giudice ha ritenuto “discriminatori” (per l’uso della parola “clandestini”) e relativi ad un progetto di accoglienza risalente ad alcuni mesi fa e che poi non si era concretizzato, adesso c’è anche una poesia. L’ha realizzata il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Alfonso Indelicato.

Diversamente cittadini a Saronno

Non sono clandestini,
sono
diversamente cittadini
i baldi giovanotti
che solcano il Canale.
E son diversamente laboriosi
quando noi li vediamo per le strade
e paiono accidiosi.
E infine il nostro Stato
è differentemente liberale
se vieta le parole
che non possiamo dire né pensare.
Alfonso Indelicato

Un modo diverso per dire il proprio punto di vista, da parte di Indelicato, e che si aggiunge alle prese di posizioni venute in questi ultimi giorni da parte di esponenti sia del centrodestra che del centrosinistra saronnese e non solo. Ad esprimersi con durezza contro la sentenza il segretario della Lega Lombarda, l’onorevole Paolo Grimoldi.

25022017

16 Commenti

  1. Si può essere diversamente uomini?
    Si essere diversamente umani?
    Si può avere un colore diverso
    Non si può essere ironici sulle disgrazie altrui
    Non si può dimenticare che siamo stati e forse torneremo ad essere popolo di migranti

    Avrei potuto rispondere con le rime ma scusate proprio non ne avevo voglia

    …. alcune volte manca il buon gusto di stare zitti.

      • Non si è mai uomini
        Se si sceglie d’ essere diversamente uomini

        Non si è mai umani
        Se si sceglie d’essere diversamente umani

        Non si è mai persone
        Se si sceglie d’ essere personaggi

        Non si è mai se stessi
        Se si sceglie d’ essere altro

        Non si è mai qualcuno
        Se si sceglie d’ essere nessuno

        Non si è mai leoni
        Se si sceglie d’ essere pecore

        Non si è mai….

      • anonimo
        sono di Saronno,e non ho bisogno, per fortuna, del Suo permesso per restarci.

        Se non Le piaccio, visto che mi conosce, me lo dica
        “de visu” (in faccia) la prima volta che mi incontra per le vie di Saronno

  2. Secondo il DOCUMENTO PROGRAMMATICO DI BILANCIO 2017 (pagina 11), “L’impatto complessivo sul bilancio italiano della spesa per migranti, in termini di indebitamento netto e al netto dei contributi dell’Unione europea, è attualmente quantificato in 2,6 miliardi per il 2015, previsto pari a 3,3 miliardi per il 2016 e 3,8 per il 2017, in uno scenario costante ossia in assenza di un ulteriore acuirsi della crisi”.
    Peccato gli arrivi continuino a crescere.

    Chi paga?

    • Chi paga? NOI e sempre NOI disgraziati cittadini ITALIANI che, per rispondere a quanto scritto da Paolo Enrico Colombo, se forse non se ne fosse già reso conto, siamo già da mò tornati a fare i migranti come lui auspica.
      Da qualche anno infatti chi può, che sia giovane per poter lavorare degnamente o che sia vecchio per potersi godere decentemente la pensione, sceglie di espatriare in nazioni molto più vivibili della nostra.

      • anonimo
        guardi che non “auspico” e non ne sono contento.
        Mi lasci dire, se Lei pensa che non mi sia reso conto di quello che succede in Italia, è un po ingenuo o di parte.
        In Italia ci potrebbe essere lavoro per tutti ma pur troppo ci sono i politici e quelli che guadagnano dalla politica (magari anche Lei ne conosce qualcuno).

        • “”In Italia ci potrebbe essere lavoro … ma la colpa è dei politici””

          Se così fosse si potrebbe risolvere la questione in fretta Evidentemente è per qualcuno buona pratica incolpare tutti per non incolpare nessuno .

          In Italia c’è il buon politico è il politicante , il buon cittadino è il pessimo cittadino , il buon medico è il cattivo medico ….. ( ne abbiamo in merito ampia documentazione)

          Per stare sul pezzo che ne pensa dei ” furbetti” del cartellino , dei falsi invalidi, degli evasori totali parziali ….. ?

          • “Se così fosse si potrebbe risolvere la questione in fretta”
            mi dica come, visto che magari in politica ci è stato.

            Per stare sul pezzo che ne pensa dei ” furbetti” del cartellino , dei falsi invalidi, degli evasori totali parziali ….. ?
            “Furbetti”
            posso dirLe che non mi piacciono, sono dei ladri, e chi li difende ne ha un tornaconto
            “falsi invalidi”
            sappiamo bene che in certo periodo le maglie delle commissioni mediche erano larghe oggi sono troppo strette
            “degli evasori totali parziali …..”
            si guardi intorno, si sfruttano regole assurde e esperti per avere una patente di veridicità nelle dichiarazioni dei redditi…
            mica occorre andare a cercare lontano

      • Resto perplesso vedere moltissimi extracomunitari al posto di italiani che a parole , solo a parole invocano il lavoro :
        Lavorano un altissimo numero di stranieri
        -gastronomia, panettierie ,pasticcieria e gelateria
        -sartoria
        – Installatori di infissi e falegnami specializzati
        – assistenti alla persona, badanti
        – altiforni
        – contadini
        – mungitori
        – ….

        • Un esempio fra i tanti : mungitori

          Gli allevatori in mancanza di manodopera locale disponibile a svolgere questo impegnativo lavoro si sono rivolti al mercato internazionale con il tam-tam fra allevatori. Puntando su indiani e pakistani.
          Una stalla del Trentino, di 200 capi dai quali 100 in lattazione, si avvale di due operai indiani zio e nipote che si occupano della mungitura della pulizia della stalla e durante l’estate uno di loro va in malga con i 60 capi in allevamento

          Dove sono gli Italiani????

          • …gli italiani ti chiedono come fanno ad andare in discoteca il venerdì e il sabato sera, che sappiamo che il latte può aspettare

            Le nostre ragazze tutte brave con l’Iphone e non sanno attaccare un bottone, per cui sarte tutte non-italiane.

        • Per stare sul pezzo che ne pensa dei ” furbetti” del cartellino , dei falsi invalidi, degli evasori totali parziali = tutti italiani, mentre gli “stranieri”, lavorando, versano contributi che pagano le pensioni odierne e chissa se (come tanti italiani) un giorno vedranno la loro…

  3. n.o.n.l.i.v.o.g.l.i.a.m.o!!!!
    al di la di tutte le barzellette e degli sproloqui dei paladini della solidarietà (coi soldi di tutti)….punto.

  4. Fabrizio De Andrè e Francesco De Gregori nella canzone Le storie di ieri componevano ” mussolini ha scritto anche poesie I poeti che brutte/strane creature Ogni volta che parlano è una truffa”. Io continuo a chiamare le cose con il loro nome ……..

Comments are closed.