SARONNO – Da oggi, primo marzo, la degenza riabilitativa del presidio ospedaliero di Saronno si trasferirà dal settimo piano del padiglione centrale alla sede storica del terzo piano.

Saranno mantenuti tutti i posti letto già accreditati con attivazione graduale a partire dagli attuali dodici: la nuova soluzione logistica permetterà al reparto di fornire un servizio di miglior qualità ai pazienti e liberare i posti letto di altri reparti.

Al settimo piano resteranno dunque i reparti di urologia, otorino, ginecologia e oculistica mentre da oggi appunto la degenza riabilitativa riaprirà al terzo piano. Tutte le utenze telefoniche manterranno i numeri attuali.

“La soluzione era attesa da tempo, abbiamo lavorato – sottolinea il direttore generale dell’Asst Valle Olona Giuseppe Brazzoli – a questo trasferimento che va a riportare l’offerta del presidio di Saronno ai livelli precedenti l’accorpamento del 2015, ringraziamo tutti i professionisti dell’azienda che hanno collaborato fattivamente alla realizzazione di una richiesta fortemente sentita dalla città”.

Non a caso di questo tema si era parlato proprio nella serata dedicata al presidio cittadino organizzata poco prima che scoppiasse il caso delle morti sospette al pronto soccorso per affrontare le diverse criticità del futuro cittadino.

01032017

2 Commenti

  1. Era ora, 4 reaprti accorpati su un unico piano era una vergogna, speriamo che ora si recuperino un po’ di posti letto.

  2. Per aumentare i posti letto bisogna aumentare anche chi ci lavora, altrimenti si ha un rischio aumentato di commettere errori e non si puo’ garantire un’adeguata assistenza… così nasce la “malasanita'”. Inoltre bisognerebbe affrontare anche il tema dell’eta’ media degli infermieri turnisti… che quando arriveranno alla soglia dei 60 anni dovranno lavorare a ritmi assurdi per altri 8 (se non crepano prima magari nel tentivo di rianimare un paziente!!#).

Comments are closed.