SARONNO – Il presidente Paolo Strano, insieme a Saronno al Centro, esprime piena solidarietà all’assessore Dario Lonardoni.

“In questi ultimi giorni – si legge nella nota inviata dalla lista civica – la stampa ha riportato alcuni articoli e una lettera della senatrice del Dp Lucrezia Ricchiuti che hanno cercato di screditare l’immagine dell’assessore Dario Lonardoni attribuendogli episodi e accuse che non hanno nessun riscontro giudiziario, tant’è che non è stato mai coinvolto in nessuna indagine”.

E continua: “Screditare una persona ai soli fini politici, utilizzando le pagine di un giornale come cassa di risonanza, ritengo che sia una cosa ignobile e che deve essere respinta e condannata con forza da tutti”. La si conclude con un messaggio all’assessore: “Caro Dario, sappi che godi della mia personale stima e di tutti gli associati di Saronno al Centro che ti sono accanto e ti invitano a proseguire nel tuo operato di assessore fin qui svolto in modo egregio per il bene della città e di tutti i saronnesi”.

01032017

10 Commenti

  1. Come ho scritto nel medesimo portale la senatrice dovrebbe guardare dentro nel suo partito.

    • Condivido, peró anche dare una sbircitina snche in quello di altri non fa male. Se poi il tutto è “per il bene di Saronno” forse il dare le dimissioni pur sapendo dinon essere direttamente coinvolto sarebbe un gesto “politicamente nobile e di classe”. Il non farlo è il lasciare per sempre quell’alone che difficilmente verrá tolto dall’immagine della sua persona irreprensibile e integerrima come ha voluto far apparire quando si è “fatto” candidare a Sindaco.
      Dario …pensaci, ma credo a questo punto che il gesto pubblico di rimettere il mandato sia obbligato. Poi staremo a vedere se verranno accettate o meno dal Sindaco.

  2. ignobili ???
    alla fine la senatrice ha detto pubblicamente quello che tanti pensano:
    1)un certo “odore” di conflitto d’interessi c’è , perché negarlo ?
    2) il figlio è stato arrestato ?
    3) la “carriera” del figlio ha forse avuto qualche -aiutino-?

    Se Strano e SAC considerano queste “piccolezze” un modo di screditare, rispondano a queste domande.

  3. Siamo arrivati all’accanimento terapeutico pur di sopravvivere.
    Lonardoni e SAC è giunto il momento di staccare la spina e uscire a testa alta, se lo fa Fagioli sarete sempre senza infamia e senza onori.

Comments are closed.