SARONNO – Sono una cinquantina i saronnesi che ieri pomeriggio sono rimasti con il naso insù a vedere l’intervento di un agente della polizia locale che si è arrampicato sul tetto di un palazzo di 7 piani per bloccare alcuni lastroni che rischiavano a cadere sulla gente di passaggio. E’ successo tra piazza Volontari del Sangue e piazza De Gasperi dove un residente guardando dalla finestra ha visto alcuni pezzi di copertura del palazzo vicino muoversi sotto l’azione del vento. Erano lastre di oltre due metri di larghezza: il rischio che si staccassero era concreto tanto che, preoccupato, l’uomo ha chiesto l’intervento della polizia locale.

Per prima cosa gli agenti arrivati sul posto, intorno alle 16, hanno provveduto ad allontanare i passanti oltre una zona di sicurezza e quindi hanno contattato l’amministratore del palazzo. Aperta una botola l’agente è salito sul tetto e camminando sulle tegole è arrivato alla zona in cui c’erano le lastre pericolanti. E’ riuscito con i materiali forniti dall’amministratore a fissarle provvisoriamente in attesa del definitivo intervento di manutenzione che sarà realizzato nelle prossime ore.

Quando l’agente è sceso dal tetto tanti i residenti del palazzo ed anche i passanti che hanno tenuto a complimentarsi con lui per l’intervento e l’impegno profuso.

(foto archivio)

05032017

6 Commenti

  1. Senza nulla togliere alla solerzia e alla bravura della Polizia Locale…. ma a Saronno i Vigili del Fuoco sono chiusi?

    • figurarsi se non c’era qualche p.. che doveva dire la sua. Perchè prima di picchiare le dita sulla tastiera non si cerca di collegare l’unico malandato neurone rimasto? Invece di dire bravo al vigile che, come è chiaro a tutti, tolto a chi utilizaza tutto per polemizzare, ha fatto un intervento per un problema urgentissimo, bisogna per forza criticare. Caro Anonimo, si vergogni!

  2. A quanto pare era capace, visto l’esito. E sapeva di esserlo, altrimenti non avrebbe rischiato la vita x proteggere quella di altri. Qualsiasi cosa possa fare una persona,x altre nulla è mai fatto bene.

Comments are closed.