UBOLDO – Neppure il Parco dei mughetti si salva dagli spacciatori di droga che dopo avere invaso Parco Groane e Parco del Lura sono adesso arrivati anche nell’area naturalistica che si sviluppa fra Uboldo ed Origgio. Sono stati visti appostati in attesa di clienti e quindi è intervenuta la polizia locale.

La zona interessata dall’operazione antidroga, che si è svolta l’altro giorno, è stata quella di Cascina Regusella in territorio uboldese: ad un certo punto c’è stato il faccia a faccia fra due agenti della vigilanza urbana e tre pusher, all’apparenza stranieri, che per non fare arrivare l’autopattuglia hanno tagliato un ramo di un albero e lo hanno messo in mezzo alla strada, costringendo i tutori dell’ordine a fermarsi. C’è stato quindi l’inseguimento a piedi ed i malviventi sono riusciti a dileguarsi, ma hanno dovuto abbandonare tutta la loro “merce”, ben 280 grammi di hascisc, in parte già pronti per essere ceduti al dettaglio ed in parte all’interno di ovuli. E nella fuga gli spacciatori hanno perso anche i soldi, 250 euro.

14032017

4 Commenti

  1. Che proporzione con 1,5 kg sequestrati a Saronno in tutto il 2016, ad Uboldo aver sequestrato in un solo giorno 280 gr.: non c’è paragone! Credo sia il caso che a Saronno si rimbocchino le maniche!

  2. Consiglio l’uso di cani specializzati. Un plauso alle forze dell’ordine, ma mi raccomando, continuare, continuare e continuare, ma soprattutto mandate rinforzi! Anche la popolazione può contribuire, organizzando camminate e giornate ecologiche nei boschi. Questa gente va mandata via e dobbiamo riprenderci i nostri parchi.

  3. Il “Parco dei mughetti” a Uboldo è un’occasione per rimanere in contatto con la natura. Sarebbe bello se si organizzassero più spesso camminate all’interno dei boschi. Quando si vive una zona si tiene alla larga questa feccia! Purtroppo passeggiarci da soli è diventato pericoloso, bisogna almeno essere in 5/6 persone. Quì si che farebbero comode delle ronde di polizia, e non. Bisogna difendere le nostre meraviglie, per noi e i nostri figli

Comments are closed.