SARONNO – “L’annoso problema dell’impianto di illuminazione cittadino è giunto al termine: grazie al lavoro del nostro assessore Dario Lonardoni, che ha lavorato sul problema fin dal primo giorno di attività per la città, si andrà a risolvere la difficoltà strutturale riscontrata dall’affidamento del 1994”.

Così inizia la nota inviata da Paolo Strano presidente di Saronno al centro in merito alle scelte recentemente realizzate dall’Amministrazione comunale in merito alla gestione dell’illumizione pubblica.

“Il primo passo sarà l’acquisizione da parte comunale dei quasi 3300 punti luce che risultano oggi essere di proprietà di Enel Sole, il gestore dal 94 a oggi; l’affidamento è avvenuto a mezzo di una gara europea gestita dalla centrale unica di committenza statale, la Consip, e la società vincitrice è la francese Citelum che nei prossimi due anni provvederà ad un investimento di 2,5 milioni di euro per mettere a norma i punti luce cittadini ammodernandoli mediante la tecnologia led”.

La lista civica di maggioranza sottolinea con convinzione i vantaggi dell’operazione: “Grazie al salto tecnologico sarà garantita un’illuminazione più efficiente, meno costosa poichè meno dispensiosa per energia impiegata, scelta inevitabilmente eco-friendly. In questo modo sarà garantito un risparmio all’erario cittadino quantificabile in circa 200mila euro annui per 9 anni al termine dei quali l’impianto di illuminazione resterà di proprietà cittadina, evitando così le difficoltà riscontrate negli ultimi anni che parlano di mancata manutenzione, lampioni non operanti, paline non a norma.
I lavori partiranno dal prossimo maggio”.

E Paolo Strano conclude con un pizzico di soddisfazione: “Saronno al Centro mantiene la promessa di occuparsi della città”

21032017

9 Commenti

  1. 4 gatti contate meno di 0 schiavi degli interessi leghisti,prossimi allo smaltimento,non appena le logiche nazionali saranno definite…

  2. E Paolo Strano conclude con un pizzico di soddisfazione: “Saronno al Centro mantiene la promessa di occuparsi della città” … per il momento, dopo due anni, siamo rimasti alla “scoperta delle lampadine al LED”. Tutto il resto, e che resto, …..addavvenì.

  3. Ma occuparsi della città è anche garantire la sicurezza, aumentare i controlli, la pulizia delle strade, togliere gli spacciatori i clandestini dalla città. Svegliatevi…è primavera.

  4. lista civica di maggioranza?
    il signor Veronesi non la pensava così un po di tempo fa!
    Strano!

  5. ma per favore quattro gatti di sac smettetela di fare gli zerbini di questa giunta. va bene che per qualcuno di voi vuol dire portare a casa per la prima volta uno stipendio ma un po’ di dignità non guasterebbe, specialmente se ci si professa cristiani e cattolici

Comments are closed.