SARONNO – Sala del Bovindo piena, con esponenti delle tante anime del centrodestra saronnese, ieri sera per Megawatt la convention ideata dal leader di Energie per l’Italia con l’obiettivo di portare in tutti i territori proposte in grado di creare sviluppo, crescita, occupazione in un’Italia disastrata e da ricostruire.

Dopo una breve introduzione di Filippo Germinetti che ha fatto il punto della situazione politica e sociale di Saronno e presentato il relatore ha preso la parola Stefano Parisi. Tanti i temi trattati dall’Europa, alla giustizia, passando per la burocrazia e lo sviluppo economico. “La paura e la preoccupazione per le difficoltà ci sono e non bisogna negarle – ha spiegato – il problema del Paese è la classe politica non i cittadini. La politica attuale non risponde alle istanze dei cittadini e quindi serve un nuovo soggetto politico. Bisogno rimboccarci le maniche e darci da fare”.

Un intervento incisivo ma decisamente breve per lasciare spazio alle domande dei saronnesi che hanno chiesto al relatore proposte e soluzioni sui temi economici, sociali ma anche meramenti politici come il nodo delle possibili alleanze.

Del resto in sala erano presenti esponenti dei principali partiti cittadini dai consiglieri comunali Agostino De Marco e Nicola Gilardoni, al militante leghista saronnese per antonomasia Elio Fagioli. A seguire l’incontro anche alcuni esponenti di Sac, della Giunta di Gerenzano, Lucio Bergamaschi e l’ex assessore Massimo Beneggi.

(per la foto di copertina si ringrazia Armando Iannone)

22032017

1 commento

  1. Elio Fagioli presente per il rinfresco.
    Comunque quattro gatti come i voti presi a Milano.

Comments are closed.