SARONNO – Domenica 26 marzo i fedeli saronnesi e l’Amministrazione comunale si ritroveranno per la tradizionale e antica Festa del Voto.

“Risale all’anno 1577 – si spiega sul sito del Santuario della Beata Vergine dei Miracoli – Era scoppiata la peste e i saronnesi, per fermare questo flagello, chiesero la protezione della Madonna e, con atto legale notarile, fecero un voto. Promettendo che avrebbero digiunato alla vigilia dell’Annunciazione, recandosi in processione al Santuario della Madonna e vincolando il Comune a portare “18 candele di prima qualità”, nonché celebrare la messa solenne di riconoscenza”.

Gli appuntamenti inizieranno però oggi, sabato 25 marzo alle 21 al Santuario della Beata Vergine dei Miracoli dove si terrà un concerto di grandissimo valore musicale. Il Coro Magnificat con l’orchestra La Fraglia dei Musici diretta da Enrico Zanovello con il soprano Ilaria Gusella presenterà brani di Tommaso Traetta, Brahms, Puccini. Il Coro Magnificat, costituito nel 2006 è formato da 60 elementi legati dalla comune passione per la musica. Il gruppo corale ha affrontato importanti pagine di musica in collaborazione con l’orchestra da camera Andrea Palladio. Accanto al Coro Magnificat vi sarà La Fraglia dei Musici, un ensemble di strumenti ad arco composto da giovani, tutti studenti o diplomati al conservatorio di Vicenza.
Domenica 26 alle 15 la tradizionale processione che dalla chiesa di San Francesco arriverà in Santuario per la Messa con l’offerta dei ceri da parte dell’amministrazione comunale. L’anno scorso alla cerimonia ha partecipato il cardinale Dionigi Tettamanzi

Quest’anno alla processione e alla Messa sono invitati in particolare i rappresentanti delle associazioni cittadine di volontariato. “E’ infatti la gratuità, lo spendersi per gli altri – spiegano dalla comunità pastoriale – il modo più attuale di combattere le pestilenze moderne come l’individualismo, che bloccano e dividono la società civile. La centralità in questa festa delle associazioni intende sottolineare e valorizzare il loro grande apporto nella costruzione della società civile cittadina e l’occasione per rignraziare la Madonna dei Miracoli per queste importanti realtà presenti a Saronno”.

(foto archivio: la consegna dei ceri nell’edizione 2016- foto di Edio Bison

250312017