SARONNO – “Adesso è più pericoloso di prima”: non usano mezze parole i genitori ed i nonni che frequentano il parco di Villa Gianetti nel commentare il precario stato del nuovo cancello posizionato dall’Amministrazione comunale in fondo all’area gioco.

Davanti alla zona in cui sono stati posizionati scivoli e altalene arriva il ponte che collega Villa Gianetti alla vecchia, diroccata ed in attesa di demolizione Casa del Fante. Per evitare che i bimbi potessero, sfuggendo alla vigilanza, raggiungere il ponte ma anche per cercare di bloccare l’accesso di senza tetto alla struttura fatiscente, è stato posizionato un cancello. Purtroppo però è stato fissato solo da un lato e solo con del fil di ferro.

Il risultato è che è stato presto spostato a sufficienza da far passare una persona ma che soprattutto è ancora più rischio per i piccoli frequentatori dell’area gioco. Da queste considerazioni partono le richieste dei genitori: “Se non si provvede a fissare bene il cancello tanto vale toglierlo. Se non si riesce a fare un intervento definitivo efficace sarebbe meglio mettere una recinzione rossa da cantiere”. Ma non solo: si chiede anche un intervento più strutturale: “La Casa del Fante è un rudere fatiscente che attende di essere demolito. Ma esattamente cosa si attende? L’Amministrazione ha già annunciato l’intenzione di realizzare l’intervento, anche per valorizzare il collegamento tra Villa Gianetti e Palazzo Visconti tramite il ponte sul Lura, ma tutto è fermo ormai da anni”.

26032017

2 Commenti

  1. Effettivamente visto anche che non c’è nessun pittogramma segnalrtico, il tutto sembra essere cosí precario, se non inutile, ma sicuramente PERICOLOSO!

  2. e silighini si indignava della precedente amministrazione. adesso cosa fà dorme come il sindaco?

Comments are closed.