UBOLDO – Dai boschi spunta… una cassaforte piena di proiettili: è successo alla periferia di Uboldo dove alcuni volontari stavano effettuando opere di pulizia dalle discariche abusive che periodicamente sorgono da quelle parti. E che dopo essersi imbattuti in spazzatura d’ogni genere, vecchi arredi dimenticati fra gli alberi, vetusti elettrodomestici, stavolta hanno invece trovato niente meno che il forziere.

La cassaforte, asportata chissà da dove, era stata aperta dai malviventi, forse con la fiamma ossidrica. Dentro non c’erano soldi o oggetti preziosi ma erano stati lasciate le munizioni, ben 94 e di calibro 9×21. C’è stata la puntuale segnalazione al comando carabinieri ed i militari hanno provveduto al recupero della cassaforte e del suo contenuto, e sono ora in corso accertamenti per chiarirne la provenienza. Di certo è il bottino di un furto compiuto nella zona: i ladri si sono quindi recati nei boschi per aprire il box metallico lontano da occhi indiscreti e con tutta la calma possibile.

(foto archivio)

30032017

1 commento

  1. si, certo, con la fiamma ossidrica… provate a mettere dei proiettili vicino ad una fiamma ossidrica e vedete cosa succede…

Comments are closed.