SARONNO – “Stiamo dando seguito al piano parcheggi approvato nel corso degli anni”. Inizia così la risposta dell’Amministrazione comunale del sindaco Alessandro Fagioli alle polemiche scatenate dalla decisione di trasformare i venti stalli tra viale Santuario e via Varese in un’area di sosta a pagamento.

Ieri mattina gli operai hanno realizzato le nuove strisce blu ma prima ancora che l’intervento fosse finito si sono scatenate una serie di proteste e polemiche. Diverse le chiamate al comando di polizia locale per stigmatizzare la scelta da parte di residenti e frequentatori del quartiere e tante critiche sui social.

Ecco la risposta dell’Amministrazione comunale:

“Stiamo dando seguito al piano parcheggi approvato nel corso degli anni che prevede una razionalizzazione degli spazi a disposizione, concentricamente, dal centro fino alle zone più periferiche. Nella sostanza si tratta di gestire al meglio gli stalli disponibili in alcune zone della città, come in questo caso nella zona del Santuario, dove i posti a disposizione in quella particolare zona sono stati individuati, studiati, e dopo le valutazioni del caso destinati al particolare tipo di utilizzo che gli si sta dando in questo momento”.

(foto: le nuove righe blu)

06042017

10 Commenti

  1. Adesso capisco a coda serve l’addetto stampa del comune: …a dare risposte “insignificanti” come queste.

  2. Perchè non dicono le cose come stanno e quindi che vogliono fare cassa usando le tasche dei cittadini?!?!?

  3. Caro Sindaco, stai dicendo il falso.
    1) il piano parcheggi non è mai stato approvato, era uno studio
    2) nel piano davanti al Santuario era comunque prevista sosta a disco orario, nessun stallo a pagamento al di là della ferrovia, ad esclusione delle aree già predisposte per i pendolari.
    Se ci fossero dubbi posso fornire una copia del piano.

  4. questa giunta ha riaperto la Ztl con parcheggi a pagamento, al Santuario i parcheggi sono diventati a pagamento. E tutto questo per gestire meglio i parcheggi? non siate piú ridicoli di quel che siete…..servono a far cassa e basta.

  5. Fagioli ha bisogno di soldi, i 3 dello staff, ogni mese, vanno da lui a battere cassa per 10.000 euro che, moltiplicati per 12 danno il costo dello staff annuo…

  6. Fatemi capire: uno dei cavalli di battaglia di questi che ora sono al governo della città era aboliremo tutto ciò che ha fatto la giunta precedente, vedi 30 km/h.
    Poi quando si tratta di prendere soldi in più, sparisce improvvisamente questa voglia di cambiare le cose già pianificate dai predecessori.
    Siete una barzelletta lunga 5 anni.

Comments are closed.