COLLECCHIO – Per il Saronno quella nelle final four non è stata una comparsata: è vero, la squadra del manager Larry Castro è stata eliminata in semifinale ma per spuntarla le campionesse d’Italia dello Specchiasol Bussolengo hanno dovuto sudare le proverbiali sette camice. 2-1, e poi Bussolengo battuto in finale dalla favorita Bollate, vera corazzata del softball italiano edizione 2017.

Per il presidente saronnese, Piero Bonetti, una trasferta dal sapore agrodolce:”Certo, ce la siamo giocata alla pari, e senza straniere come da nostra tradizione, contro il forte Bussolengo. Questo è sicuramente motivo di soddisfazione anche se l’andamento della gara e quel che si è visto sul diamante mi fanno pensare che si sarebbe potuto fare anche di più. Quindi, tutto bene ma sino ad un certo punto, ci sono gli spunti per migliorare in vista del campionato, che inizia l’ultimo fine settimana di aprile”.

(foto: il presidente Piero Bonetti alla presentazione ufficiale del Saronno softball)
16042017