PIADENA – Non basta un primo tempo equilibrato ed un quarto quarto in gas alla Imo Robur Basket Saronno per battere la Corona Platina in gara 1 dei quarti di finale dei playoff della serie C Gold lombarda. Saronno parte dal numero 6 del tabellone, mentre Piadena ha chiuso terza la stagione regolare nel girone B; solo dodici mesi fa questa stessa partita valeva la finale per la promozione in serie B, poi vinta dalla Robur. Per la Corona Platina rientra Delibasic (problemi burocratici), mentre la Imo ritrova Guffanti (problemi fisici). Ne esce un primo tempo equilibrato, con i padroni di casa a tentare la fuga e la Robur sempre incollata, mai troppo distante, mai troppo vicina. Ad inizio secondo quarto, con i 5 in fila di Mascadri, Piadena prova ad allungare e arriva anche sul +7 del 24-17 al 13′, ma se nei primi dieci minuti le difese l’avevano fatta da padrone, nei secondi sono gli attacchi a fare molto meglio (24 pari il periodo). Nel parziale che porta la Robur al 38-34 dell’intervallo lungo ce ne sono 5 di Danelutti, che però sbaglia diversi tiri, 6 di Novati (15 con 5/11 alla fine) e 8 di Gurioli, migliore dei suoi a fine partita con 21 punti (9/15 al tiro, 3/5 da tre).

I guai per Saronno arrivano ad inizio terzo quarto, quando la squadra di Crugnola rimane impalata senza segnare per 7 minuti, fino al gol dalla distanza del solito Gurioli, ma Piadena nel frattempo è scappata sul 50-37, un vantaggio destinato ad aumentare fino al 60-42 del 31′ (+18 massimo vantaggio nella partita). E’ troppo e la Robur lo sa: i ragazzi di Saronno piegano le gambe in difesa e cominciano a segnare in attacco, producendo un parziale da 19-2 in 8 minuti. Al 39′ il punteggio è 62-61 palla in mano alla Corona Platina che sbaglia il tiro ma prende il rimbalzo con Delibasic. Il giovane serbo segna e subisce il fallo di Zennaro, riportando i suoi oltre il possesso pieno di vantaggio. Nel concitato finale Saronno non trova più il canestro e Piadena la vince 67-61. Per la squadra di Mazzali ci sono i 21 di Delibasic e i 19 di Marenzi, ma solo 3 punti dalla panchina. Per Saronno troppo poco un quarto di connessione, su 40 minuti di partita. Mercoledì sera al Palaronchi di via Colombo si gioca gara 2 ed è già una sfida da dentro o fuori per la Robur.

(foto: una immagine dei playoff dell’anno scorso, sempre fra Robur Saronno e Piadena)

24042017

2 Commenti

  1. Tanto si sa già come andrà a finire , basta guardare lo scorso anno . Che ipocriti alla Robur basket . Era meglio stare fuori dai play off …..

    • immagino che lei, grande appassionato di basket, sappia perfettamente di cosa sta parlando… e sappia che rimanere fuori dai playoff significa automaticamente dover partecipare ai playout… e che la Robur invece partecipa ai playoff da sei anni consecutivamente, raggiungendo due finali e vincendone una. immagino che conosca tutti i sacrifici che stanno dietro ad un’associazione sportiva stratificata che, lo si voglia riconoscere o no, porta con onore il buon nome della città di Saronno nel basket italiano. immagino molte altre cose ma me le tengo per me, che è meglio.

      ipocrita sarà lei che commenta senza sapere, ipocrita sarà chi non frequenta il palazzetto, ipocrita sarà chi ha già dimenticato la vittoria di solo dodici mesi fa.

Comments are closed.