GERENZANO- Presentazione alle scuole e alla cittadinanza di un argomento molto delicato, dal titolo ” Le mafie la corruzione”.

Si tratta di un modo partecipato di discutere su uno dei momenti più difficili del nostro paese, con il coinvolgimento delle classi terze medie dell’Istituo Comprensivo di Gerenzano, attraverso dei laboratori guidati dai volontari del gruppo Agende Rosse.  “Un ringraziamento particolare a Pino Cassata del gruppo Agende Rosse  di Milano che ci ha coinvolti in questa iniziativa”, ha confermato l’assessore Dario Borghi che ha poi aggiunto: “Il Movimento delle Agende Rosse è costituito da cittadini che agiscono affinché sia fatta piena luce sulla strage di Via D’Amelio a Palermo del 19 luglio 1992 nella quale furono uccisi il Magistrato Paolo Borsellino e gli agenti di Polizia Emanuela Loi, Agostino Catalano, Claudio Traina, Eddie Walter Cosina e Vincenzo Fabio Li Muli e sulla trattativa mafia-Stato, che ritengono essere all’origine di questa strage e delle successive stragi di via Dei Georgofili a Firenze e di via Palestro a Milano”.

26042017