CERIANO LAGHETTO – Anche il Gruppo comunale di protezione civile di Ceriano Laghetto ha partecipato alla maxi esercitazione “Procives 2017” che si è svolta nei giorni scorsi a Bovisio Masciago. Un evento che rientra nel progetto “Il Fiume chiama” che le Amministrazioni comunali della Valle del Seveso oltre alle Protezioni Civili locali, ai partner di Fondazione Lombardia per l’Ambiente e Agenzia Innova21 stanno portando avanti da un anno grazie ad un finanziamento di Fondazione Cariplo. La sperimentazione era “test da criticità meteo idraulica e la costituzione di conseguenza della Unita di crisi locale”.

Gli scenari simulati hanno riguardato l’emergenza idrogeologica e la ricerca di persone. Insieme all’Associazione Volontari di Protezione Civile di Cesano Maderno con la delegazione di Ceriano Laghetto e Barlassina, hanno partecipato le organizzazioni di Monza, Seveso, Bovisio Masciago, Varedo, Meda, Lentate sul Seveso e Peschiera Borromeo. In ogni scenario di addestramento è stata presente come componente sanitaria la Croce bianca di Cesano Maderno, il tutto ha coinvolto un totale di circa 100 volontari per i tre giorni di durata della simulazione. Al termine, tutti gli operatori volontari hanno ricevuto un attestato di partecipazione. Ad accompagnare i volontari del gruppo di Ceriano Laghetto, c’era l’assessore comunale cerianese alla Protezione civile Antonio Magnani, che si è complimentato con gli organizzatori dell’evento sottolineando l’importanza della formazione continua per preparare persone capaci di intervenire in maniera efficace in situazioni critiche. Inoltre, l’assessore ha ringraziato tutti i partecipanti, volontari di Protezione civile per l’importante contributo che viene dato quotidianamente per le attività di prevenzione e di intervento in emergenza.

28042017