SARONNO – Il tempestivo intervento delle forze dell’ordine aveva evitato il peggio ma qualcosa erano comunque riusciti a portare via, i ladri che nella notte fra il 24 e il 25 aprile erano entrati, forzando una porta anti-panico, nella scuola elementari “Rodari” di via Toti al rione Prealpi. Avevano passato al setaccio gli spogliatoi e alcuni spazi amministrativi da dove, si è scoperto durante un successivo sopralluogo, sono stati trafugati alcuni computer, prelevati da due locali dell’istituto scolastico saronnese. Infatti, non si trovano più.

A mettere in fuga i ladri, nella immediatezza dei fatti, era stata l’attivazione del sistema anti-intrusione collegato con la centrale operativa dell’istituto di vigilanza di via Ungaretti ed il conseguente arrivo delle guardie giurate della “Vedetta lombarda” intorno alle 4 di notte. Sono adesso in corso le indagini della polizia locale sull’accaduto, gli accertamenti sono in fase di svolgimento.

(foto archivio: una immagine della scuola elementare “Gianni Rodari” al quartiere Prealpi di Saronno)

28042017

1 commento

  1. Purtroppo la polizia può poco fino a quando non ci saranno delle telecamere notturne negli edifici pubblici.. che contengono materiali costosi e pagati dai cittadini.
    Se fosse stato un immobile privato, le telecamere di sicurezza notturna ci sarebbero state già da tempo..
    Aspettiamo la Giunta Leghista su un argomento che tanto sbandierano.. la sicurezza… mah…

Comments are closed.