SARONNO – “Quanto costa cambiare le idee? Molto meno che lasciarle così come sono…” Questo è lo spirito con il quale desidero invitare tutti voi alle primarie aperte il 30 aprile, quelle per scegliere il futuro segretario del Partito democratico”. Inizia così la riflessione pubblicata su Facebook da Francesco Licata, già candidato sindaco e capogruppo in consiglio comunale a Saronno per il Pd.

Che sia “Unire l’Italia, unire il Pd”, o “#noisiamopartito” piuttosto che “Avanti, insieme!” alle primarie del 30 aprile decidi di scegliere. Una forte spinta da parte di tre anime verso un obiettivo condiviso, la democrazia, un obiettivo non semplice ma da sempre l’unico per cui valga la pena di lottare. Nella nostra #Saronno voteremo in un unico seggio in Villa Gianetti, via Roma 20, dalle 8 alle 20.

Chi vota? I cittadini iscritti alle liste elettorali del Comune di Saronno muniti di carta d’identità e tessera elettorale, i quali potranno registrarsi il giorno stesso oppure tramite il sito www.primariepd2017.it. Gli elettori fuori sede, i giovani tra i 16 e 18 anni, i Cittadini UE residenti in Italia, i cittadini di Paesi non Ue con permesso di soggiorno dovranno obbligatoriamente registrarsi sempre sul sito www.primariepd2017.it.

30042017

12 Commenti

  1. Ci sono più stranieri che Ittagliani……questa sarà la futura Nazione Italia.
    ??????????????????????????

  2. Quando ho votato io c’era una lunghissima fila ma ho visto nemmeno uno straniero. Comunque se sono cittadini italiani perchè non dovrebbero votare? Sicuramente non conoscete proprio il significato del sostantivo DEMOCRAZIA!!! Oppure è tutta invidia???

Comments are closed.