PIADENA – Impresa della Imo Robur Saronno che vincendo la “bella” col Piadena si è qualificato per le semifinali playoff di C Gold. Ecco la cronaca dettagliata dell’incontro.

Dolce trasferta nel cremonese per la Imo Robur Basket Saronno che, proprio come l’anno scorso, espugna il parquet della Corona Platina e, spinta anche dal sostegno dei tifosi al seguito, passa il primo turno playoff. La Robur arrivava alla decisiva gara 3 dopo aver perso gara 1 proprio a Piadena e aver riaperto la serie mercoledì in gara 2 al Palaronchi, dopo una rimonta culminata sull’87-80. Curiosamente, 87-80 è anche il punteggio della partita di spareggio, ancora a favore di Saronno. In avvio il match è in estremo equilibrio: da una parte Mascadri e Delibasic fanno il vuoto segnando in coppia 20 dei primi 23 punti della loro squadra, dall’altra le operazioni sono gestite dal solito Novati, autore dell’ennesima partita superlativa da 26 punti, 6 rimbalzi, 7 assist, 5 palle recuperate e 6 falli subiti. Nessuna delle due squadre riesce però a prendere il largo e al 15′ il match è sul 33-34 dopo i liberi di Furlanetto. A questo punto viene fuori Di Meco che è precisissimo vicino a canestro e mette in crisi la difesa della Corona Platina, per lui alla fine saranno 18 con 7/10 dal campo. Ma il primo vero strappo lo dà Cacciani con un improbabile tiro fuori equilibrio sulla sirena del primo tempo che sancisce il 43-48 ed un primo vantaggio consistente per una delle squadre. Ad inizio ripresa la iMO capisce il momento e parte con un 7-3 di parziale che stabilisce i limiti di distanze che, nonostante qualche decisione arbitrale avversa (4 antisportivi uno in fila all’altro) non si assottiglieranno più sino agli ultimi minuti, anzi, dopo una tripla di Gurioli sullo scadere dei 24 e un canestro di Di Meco, la Robur andrà anche a +14 (56-70 al 29′). A Piadena, che perde Marenzi per espulsione, non rimane che provare con la pressione a tutto campo: Saronno vacilla e nel finale un paio di perse di troppo degli ospiti ed un paio di giocate di vera energia e disperazione portano ad un parziale di 15-3 e spingono i padroni di casa fino alla bomba del -3 con Raskovic. Sull’80-83 a 2 minuti dalla fine, la Robur però mette in pallone in cassaforte, nelle mani di Novati, che è freddo dalla lunetta e sigilla il punteggio. Al 40′ è 80-87 e la Robur vola in semifinale. Per Piadena, nonostante un super Delibasic da 24 punti, troppo poco dalla panchina (8 punti) e qualche libero sbagliato in eccesso. Per la Robur, eccelso Novati e convincente prestazione di squadra, con un ritrovato Cacciani da 18 punti. Le gare di semifinale cominciano sabato 6 maggio alle 20.30 a Pavia, contro l’Omnia. Gara 2 mercoledì 10 maggio alle 21 al PalaRonchi di Saronno.

01052017