CERIANO LAGHETTO – Molto attesa la premiazione del concorso “Diamo un nome al nostro cervo”, per battezzare l’animale simbolo del gonfalone di Ceriano Laghetto. Tra gli oltre 250 nomi proposti, una giuria ha selezionato i tre finalisti. Sul podio si sono classificati “Cerviano” , “Quercia” e “Re Brughetto”. Il primo è stato indicato da diversi alunni: Benedetta Vecchiato, Christian Piastra e Sara Cairoli della 1aA, Elisa Fusetti della 4aB e Fabio Brambilla della 4aD della scuola primaria , Andrea Lategana della 2E e Federica Restelli della 2H della scuola secondaria , per questo è stato premiato anche come nome proposto dal gruppo più numeroso. Il secondo è “Quercia”, un nome che richiama un albero tipico del Parco delle Groane, proposto da Vittoria Rossi della 2a A della Scuola primaria. Al vertice del podio, infine, “Re Brughetto”, in onore della vasta area di brughiera che caratterizza l’ambiente circostante, proposto da Giulia Brizzi della 1a A della scuola primaria.

“L’adesione entusiasta dei ragazzi delle scuole a questa iniziativa, con il contributo fondamentale del Consiglio comunale dei ragazzi è motivo di grande soddisfazione e meritevole di un plauso per tutti i ragazzi e le famiglie” ha commentato l’assessore comunale alla Cultura, Romana Campi. Il concorso “Diamo un nome al nostro cervo” non finisce qui, domenica 7 maggio, in occasione della “Festa di primavera”, alle 17.45 all’arengario “Cesarino Monti” si svolgerà la premiazione ufficiale del nome dei vincitori del concorso.”Mi hanno colpito gli oltre duecento disegni realizzati dai nostri alunni, che hanno mostrato interesse e affetto per questo simbolo cerianese. Per questo saranno tutti trasformati in segnalibri per la nostra Biblioteca comunale” ha rilevato il sindaco Dante Cattaneo.

(foto archivio: sullo sfondo dietro al sindaco Dante Cattaneo, il gonfalone)

03052017

1 commento

Comments are closed.