SARONNO – C’era prima il palo o la segnaletica? E se c’era il palo, com’è ovvio, perchè la segnaletica è stata realizzata in quel modo. E’ quello che si chiedono i saronnesi a cui capita di parcheggiare, ma anche solo di transitare in via Milano accanto al secondo ingresso del cimitero centrale.

A chi ha un buono spirito d’osservazione non può non notare il palo della luce, con tanto di cartello con le regole della sosta che si trova all’interno dello stallo giallo dedicato ai disabili.
Lo stallo, a differenza di quello occupato dalla panchina che tanto fece discutere in piazza De Gasperi, è utilizzabile ma certo per chi non ha un’utilitaria la manovra di parcheggio è decisamente meno agevolmente.

La critica dei saronnesi non riguarda tanto la presenza del palo (anche se molti si auspicano che la rivoluzione in arrivo sui punti dell’illuminazione pubblica si possa ovviare al problema) ma alla scarsa attenzione nel disegnare gli stalli. Visto che “giocando” con gli spazi degli spazi e il posizionamento della maxi aiuola di sarebbe potuto fare in modo che il palo “cadesse” tra due stalli invece che all’interno del primo.

03052017

8 Commenti

  1. Giornale di inchiesta… indaga anche per scoprire quale amministrazione ha messo il palo…

    • E cosa cambia? Che sia stato il PD o la Lega nel SAC, cosa cambia? Tutto ciò è vergognoso, incivile e irriguardoso per le persone che hanno difficoltà e sono costrette ad utilizzare quello stallo. Anche fosse stato il PD a realizzarlo, ancor più grave che Lonardoni non sia ancora intervenuto a modificarlo … e questo la dice tutta!

  2. CHE FIGURA DI MERDA…. Fra il palo e la fioriera è stato proprio un’affronto ed un’offesa aver dipinto quel parcheggio per disabili.

  3. Per non dire dei cartelli verticali per la sosta che ostacolano notevolmente l’apertura delle portiere,rendiamoci conto che tipo di oersone utilizzano gli stalli Vergogna!!!!!!!!!!

    • Sono pienamente d’accordo con lei.
      Si possono anche vedere cartelli stradali spostati o rimossi e il palo lasciato ad invadere il marciapiede creando disagio al passaggio di pedoni e passeggini, a ridosso di abitazioni (via Miola)…….. toglierlo impossibile…… troppo lavoro o forse mancanza di competenze???

  4. Dalla padella alla brace, e che dire delle auto parcheggiate tutto il giorno? C’è sempre il parcheggio pieno e cimitero vuoto .

Comments are closed.