PAVIA – Non basta un quarto e mezzo da leoni alla Imo Robur Basket Saronno per compiere una rimonta che avrebbe avuto dell’incredibile, dopo essere stata sotto anche di 22 a terzo quarto inoltrato, fuori casa, contro la squadra più talentuosa di tutto il campionato. All’inizio i ragazzi di Crugnola subiscono l’impeto dei padroni di casa dell’Omnia di Pavia. Nel primo quarto, i locali cominciano 11-5 con le triple di Infanti e Cardellini e chiudono il parziale 29-15 dopo tre liberi concessi sulla sirena per un fallo di Gurioli su Gay sul classico tiro da prima della metà campo per chiudere il periodo. Il tempo scorre e l’Omnia rimane in controllo con le iniziative di Pavone che, spalle a canestro, è sempre decisivo, anche se la mossa vincente proposta da coach Celè è la marcatura dell’argentino Pairone (un superdifensore, forse il migliore della categoria) addosso al playmaker di Saronno Lorenzo Novati, autore di tre gare mostruose nel primo turno contro Piadena. Il gioco della Robur ne risente, è rallentato.

Non per nulla, la riscossa arriva solo nella ripresa, quando Saronno toglie il pallone dalle mani di Novati. Il primo tempo termina 49-34 e nei primi minuti del secondo i padroni di casa dilatano il vantaggio fino al 65-43 del 25′. A questo punto qualcosa nel meccanismo dell’Omnia si inceppa, forse troppa sicurezza di vincere una partita sino a quel punto dominata in lungo e in largo. Cristelli sbaglia una schiacciata in campo aperto e involontariamente apre alla rimonta degli ospiti. Saronno inizia a segnare: Gurioli (il miglior dei suoi con 31 punti, 5/9 da 3) segna 10 punti praticamente in fila per chiudere il parziale e si va all’ultimo riposo sul 72-59. Ancora troppo divario. Nei successivi nove minuti l’Omnia non segna praticamente mai, addirittura dal 35′ al 39′ zero canestri e Saronno, pur sbagliando qualche libero di troppo (11/17 alla fine) ne approfitta con un 18-5 di parziale (7 di Zennaro, presente nel momento del bisogno sul suo ex parquet) fino al 77-77 pari all’inizio dell’ultimo minuto. I pavesi segnano i liberi del +2 con Infanti ma mancano ancora 25 secondi e la palla è della Robur che ha la possibilità per il tiro del pareggio o volendo anche della vittoria. Si va da Gurioli, faro offensivo di giornata, ma l’ala, raddoppiata all’improvviso, perde l’ottavo pallone della sua partita e lo consegna nella mani dei padroni di casa. Si comincia con la girandola dei liberi. I pavesi sono precisissimi con Infanti e Cugini (8/8 nel finale), ma Cacciani non ci sta e a 13 secondi dalla fine spara la strepitosa bomba dell’81-80. Ancora liberi, ancora Omnia davanti a 6 secondi dalla fine 85-82. Nel finale thrilling Saronno ha l’occasione per tirare da lontano e cercare il pareggio ed il supplementare: la palla è nella mani di capitan Leva che si avvicina alla linea da tre il più possibile ma manca il bersaglio sul contatto. Non c’è fallo e l’Omnia vince di 3 nonostante l’incredibile tentativo di rimonta della Robur. Gara 2 si gioca mercoledì alle 21 al Palaronchi di via Colombo a Saronno, appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di basket della zona.

(foto: alcuni momenti della gara di regular season con Pavia a Saronno)

08052017