SARONNO – Presente in prima fila all’arrivo al treno a vapore in stazione in piazza Cadorna Luciano Silighini Garagnani, numero uno della lista civica “L’Italia che verrà” si concede una stoccata all’Amministrazione comunale presente in forza malgrado l’assenza del sindaco Alessandro Fagioli all’estero per lavoro.
A suscitare le rimostranze dell’ex candidato sindaco non è stata la presenza degli assessore ma la pochette verde con il sole delle Alpi sfoggiata dal presidente del consiglio comunale Raffaele Fagioli, un dettaglio che aveva già scatenato polemiche in passato.

“Vedo la Lega sempre più simile allo stile del Partito Comunista Italiano nell’occupare il sistema comunale. Vedere il presidente del consiglio comunale Raffaele Fagioli, nonché fratello del sindaco Alessandro Fagioli, sfilare in orimafila al fianco di due assessori e altri figuranti mascherati mostrando lo straccetto verde e la spilla di Alberto da Giussano è a mio avviso di cattivo gusto. Mettere la cappella politica su ogni cosa mi ricorda Peppone e Don Camillo. All’epoca lo straccio al collo era rosso,qui verde e sta al taschino ma sempre straccetto politico è. O fai il corteo storico o fai il corteo del partito”

08052017

7 Commenti

  1. Appena esce un articolo sul Siligo e subito lo togliete da quelli in evidenza: protesto formalmente con la testata per il poco spazio che dedicate alla lista “L’Italia che verrà”.

    • Vogliamo aprire un dibattito sullo spazio dedicato a Silighini e alla sua lista rispetto alle forze politiche presenti in consiglio, rapportate al numero di voti, consiglieri, tesserati?

  2. Siligo come Macron vi farà vedere come si vince anche senza un partito grande alle spalle.

    • La prima volta ha scaldato i motori. Ha raccolto le firme in modo molto casual e raccimolato poco più di 400 voti.
      Se si struttura un po’, con la sua capacità di bucare lo schermo, al prossimo giro andrà come minimo al ballottaggio.
      Poi suonerà la sveglia e tutto tornerà nella norma.

  3. Ma il nostro Fagioli ha il fazzolettino verde incollato al taschino: l’ha mostrato a tutti anche in occasione della rassegna dei cori della montagna venerdì sera in Santuario!

Comments are closed.