SARONNO – “Tutti i lavori riguardanti ristrutturazioni scuole, edifici comunali, rifacimento della pista di atletica dello stadio comunale, asfaltature, segnaletica stradale e piccoli lavori imprevisti sono stati eseguiti così come promesso”. Lo dice il consigliere comunale Antonio Codega, che siede anche nella Commissione opere pubbliche.

La lista di lavori da svolgere è ancora lunga, ma bisogna fare i conti con la scarsità di risorse economiche dovuta ai tagli del governo e all’impossibilità di investire parte di ciò che abbiamo a bilancio. In passato l’amministrazione di sinistra dipingeva un futuro a tinte fosche decidendo di non sistemare nemmeno i marciapiedi. Le scelte di questa Amministrazione sono state differenti. Pur con ancora meno soldi, è stato fatto già molto di più di quanto fatto negli ultimi cinque di sinistra. Potremmo fare ancora di più con l’autonomia regionale e con il federalismo fiscale, ma il Governo centralista della sinistra penalizza chi vuole aiutare i saronnesi.

09052017

20 Commenti

  1. devo abitare in un altro comune, visto lo stato dei marciapiedi, dell’asfalto e della segnaletica stradale…

    Gli asini volano, non lo sapevo….qualcuno poi atterra nei posti sbagliati

    • una cosa è il rifacimento di marciapiedi in stato di abbandono da 10-15-20-30 anni.
      una cosa il tappare buche pericolose e sistemare “alla buona” per evitare il peggio ai pedoni ed alle vetture.
      piacerebbe a tutti avere marciapiedi e strade lisce come biliardi, ma lo stato centrale ci depreda ANNUALMENTE di un importo compreso tra le 20 e 30 volte gli oneri di urbanizzazione utilizzabili per gli investimenti.
      veda lei se aspettarsi biliardi o rattoppi

      • dobbiamo proprio un asinoporto molto grande.

        Rammento qualche spesuccia:

        area feste
        staff sindaco
        tre valli varesine
        iscrizione alla società dei comuni leghisti

        Forse la strada in cui abito avrebbe potuto essere rappezzata con quei soldi?? altro che dare la colpa a Roma ladrona

        • Visto che ci rammenta queste spesucce, saprà indicarne anche gli importi ed i capitoli di spesa.
          Oppure ne ha solo sentito parlare al bar o in piazza?

          • a parte che dovrebbero essere a bilancio consuntivo e quello preventivo, così x gradire si parla dagli 80000 ai 125000 euro per lo staff, 400000 per l’area feste, 35000 per le tre valli varesine…se sembrano spiccioli, vuol dire che siete ricchi, visto che in un bilancio di circa 30 milioni di euro pochissimo rimane dopo le spese obbligatorie (personale, luce strade, scuole materne e affini, assistenza agli anziani, o anche il contributo al teatro, del cui bilancio non si sa nulla)

  2. Il primo commento che posso fare è che anche se cambiano i latori del messaggio promozionale della Lega il messaggio è frutto della stessa “velina”.

    “La lista di lavori da svolgere è ancora lunga, ma bisogna fare i conti con la scarsità di risorse economiche dovuta ai tagli del governo e all’impossibilità di investire parte di ciò che abbiamo a bilancio.”
    se non si fa è colpa del governo di Roma ( non di quello di Milano che siamo noi e che sta “lavorando bene”)

    “In passato l’amministrazione di sinistra dipingeva un futuro a tinte fosche decidendo di non sistemare nemmeno i marciapiedi.”
    parlare male degli altri per fare bella figura

    ” Le scelte di questa Amministrazione sono state differenti. Pur con ancora meno soldi, è stato fatto già molto di più di quanto fatto negli ultimi cinque di sinistra.”
    chiacchere e distintivo….

    ” Potremmo fare ancora di più con l’autonomia regionale e con il federalismo fiscale, ma il Governo centralista della sinistra penalizza chi vuole aiutare i saronnesi.”
    più di 100 anni sono passati dal Lombardo Veneto ma a quei tempi c’erano gli austro ungarici …… e volete per gli interessi Vostri ricostituirlo
    faremo da milanesi lo sciopero del fumo e del lotto e anche le “5 giornate”.

    • al caro commentatore brucia sempre molto, anzi moltissimo, il buon governo della Lega.
      Non se n’è ancora fatto una ragione, ed è in buona compagnia.
      😉

      • signor anonimo
        si sbaglia i bruciori sono solo suoi

        ma se al posto degli occhiali usa le fette di mortadella difficile che veda quello che succede a Saronno,
        se nelle orecchie mette i tappi difficile che senta che i saronnesi si lamentano,
        se invece di firmarsi usa l’anonimato difficile che queste cose possa dirle “de visu”.

        Il “suo” “buon governo” sembra la ” buona scuola” di Renzi e poi “caro” lo usi per qualche suo amico e io certamente non lo sono.

        • Sig. Colombo,
          siamo tra i pochi che dichiarano il proprio nome e cognome. Ahimè, la stragrande maggioranza sta dall’altra parte, nel campo dei … pavidi.
          Certi anonimi sono facilmente individuabili, sono pronto a scommettere su pochi nomi: i soliti “addetti” che non hanno capito che il loro linguaggio monocorde ne facilita l’individuazione.
          Per quanto riguarda il contenuto dell’articolo, si deve prendere atto, tra l’altro, che si parla di “autonomia regionale”, di “federalismo fiscale” e non più di “indipendenza della Padania”… siamo sulla strada della… Lega Nazionale.
          Saluti.

          • signor Marino
            la ringrazio per l’attenzione.
            Ormai alcuni “anonimi” sono poco anonimi anche per me, ma è un problema solo loro.

            Ci sarà da ridere a sentire i consiglieri leghisti cambiare la loro litania prima del loro intervento in Consiglio Comunale…. magari qualcuno si sbaglierà

  3. allo stadio non si è visto ancora nessuno, si prospettano altri anni ancora di esilio dell’FBC Saronno…..

  4. Se il sig Codega vuole possiamo fare insieme un giro per Saronno e vere tutte le storture e non curanze della città.
    E se verranno sistemata allora si che si può plaudire all’amministrazione.

Comments are closed.