SARONNO – Violenza sessuale, Luciano Silighini Garagnani chiede le “ronde”. In un comunicato il fondatore del movimento “L’Italia che verrà” interviene dopo la vicenda di cronaca che ha portato all’arresto di un tunisino che avrebbe abusato di una ragazza:“Aspettiamo sia fatta tutta la chiarezza su questo caso, ma ciò non toglie che se le accuse saranno provate, saremmo di fronte ad uno dei più orrendi crimini contro una donna – sbotta Silighini – Da questa vicenda non possiamo fare altro che vedere come la zona di via Venezia e del Parco del Lura stesso siano, come avevamo già denunciato mesi fa, angoli di Saronno dimenticati”.

Continua Silighini:”Per mesi hanno lasciato gruviere al posto della strada, foreste al posto di prati e il Parco del Lura è il ritrovo di balordi e drogati che lasciano tracce dei loro bivacchi senza che l’Amministrazione comunale se ne preoccupi. Hanno violentato e rapito una ragazza. La storia è ancora da comprendere al meglio ma lo stato di non sicurezza della zona è evidente. Il sindaco Alessandro Fagioli ha intenzione di potenziare la sicurezza cittadina con le ronde volontarie e previste dalla legge come già avviene nei comuni vicini o si limiterà ancora a far fare i comunicati ai suoi dirigenti leghisti che dipingono una Saronno “rinata” quando i saronnesi al contrario la vedono morire ogni giorno di più tra negozi che chiudono ed extracomunitari che si aprono a nuovi crimini?”

09052017

6 Commenti

  1. Arriva tardi.
    Le ronde c’erano nel 1997 a Saronno.
    Furono fermate con processi penali, finiti nel nulla dell’assoluzione.

  2. Purtroppo ancora oggi c’è chi continua a chiamare gli immigrati RISORSE come è stato pubblicato sui giornali il ns. Presidente della Repbblica ha detto in occasione del viaggio in Argentina. Chissà se la pensano allo stesso modo la ragazza ed i suoi famigliari

    • Basta con questa storia, chi delinque è un delinquente non è certo una risorsa, ma questo fa di tutti gli immigrati dei delinquenti, beh la risposta è NO.
      Ci sono migliaia e migliaia di residenti in Italia che lavorano, hanno una famiglia, pagano le tasse e vivono normalmente, eppure provengono da un altro paese. Quindi smettiamola. I delinquenti sono e resteranno sempre delinquenti. E come tali vanno trattati.

      Le ronde non servono, servirebbe avere più forze di polizia a pattugliare e controllare il territorio, ma grazie a TUTTE e sottolineo TUTTE le forze politiche nel corso degli anni abbiamo avuto solo tagli al personale e ai mezzi, per cui di fatto oggi ci troviamo un territorio assolutamente privo del presidio necessario, soprattutto in ambito “verde”, dove regna il caos (non solo a livello di delinquenza, ma anche a livello di rispetto delle regole in generale).
      Questa cosa andava bene finché significava meno controlli in strada, meno multe e così via. Ora che ne paghiamo le conseguenze, allora che cosa ne dite?

      • Diciamo che le espulsioni con metodo e continuita’ darebbero un ottimo aiuto!!!

        Poi per il resto e’ come discutere del sesso degli angeli.

Comments are closed.