SARONNO – Con un intervento rapido messo in atto senza nemmeno attendere la fine dell’anno scolastico l’Amministrazione comunale, e in particolare l’assessore ai Lavori Pubblici Dario Lonardoni, sta affrontando il problema della caduta di intonaco in alcune classi della scuola media Leonardo da Vinci di via Pellico.

A spiegare l’accaduto è proprio l’esponente della Giunta: “In un’aula del plesso scolastico che fa parte dell’omonimo istituto compressivo nel mese di ottobre, si sono verificati fenomeni di caduta pulviscolo provenienti dal soffitto. Questo a causa del distacco degli strati di tinteggiatura accumulatosi nel corso degli anni e per una precedente infiltrazione d’acqua dovuta alla perdita di un radiatore sovrastante”.

Un incidente che l’Amministrazione non ha preso con leggerenza: “Nel mese di novembre è stato affidato l’incarico ad un laboratorio di indagini strutturali per una mappatura che indagasse sulla pericolosità del distacco dei plafoni di tutte le aule dell’edificio scolastico, condotta mediante tecnica di battitura e indagini attraverso termocamera ad infrarossi”.

Dagli accertamenti è emerso che i soffitti di sei aule del piano terra potevano essere potenzialmente coinvolte da problemi di distacco.

“D’accordo con la dirigenza scolastica – continua l’assessore – si è preferito intraprendere la lavorazione nel corso del corrente anno scolastico. Sono stati quindi programmati i lavori in modo tale da consentire una progressiva sistemazione dei solai, limitando al massimo i disagi”. Non a caso ad oggi sono già state ultimate due aule delle sei programmate e si stima l’ultimazione dei lavori entro la fine del mese di maggio. L’importo complessivo dell’intervento sarà di 15 mila euro.

12052017