SARONNO / CERIANO LAGHETTO – Il tavolo per la sicurezza convocato in prefettura ha decretato che nelle stazioni ferroviarie della Saronno-Seregno ci siano presidi permanente delle forze dell’ordine. Ma il sindaco di Ceriano Laghetto, il leghista Dante Cattaneo, storce il naso:”Sinora non si è visto nessuno!”

“Il 19 aprile – ricorda Cattaneo – nel tavolo convocato a Monza erano stati assicurati predisi fissi delle forze dell’ordine nelle stazioni, diffondendo anche una nota a mezzo stampa. Ma questi presidi non sono ancora partiti. Sono fiducioso che quanto approvato durante il “Tavolo per la sicurezza nelle Groane” sia attuato, ma fate presto! O sarà sempre più difficile strappare il Parco Groane al degrado”. Cattaneo è alla testa della “crociata” dei sindaci della zona contro la presenza di spacciatori di droga e tossodipendenti nei boschi delle Groane, e che spesso utilizzano il treno della Saronno-Seregno per spostarsi, rendendo la linea di Trenord teatro di furti, danni ed aggressioni anche ai comuni viaggiatori. Nei pressi dello scalo di Ceriano Groane a marzo anche un omicidio.

(foto archivio)

14052017

3 Commenti

  1. Se il problema deve e vuole essere affrontato dalle Autoritá Centrali, occorre estirpare tutta la radice e fino in fondo, partendo dal capolinea che è Saronno. Al tavolo Saronno era assente perchè appartenente alla prefettura di Varese. Occorre che dapprima Varese predisponga presidi fissi su Saronno, ma se le due Prefetture non si parlano….

  2. Ieri pomeriggio alla stazione groane c’erano solo 2 extra che urlavano al telefono è la prima volta che passo da li e mi sa che sarà l’ultima.

Comments are closed.