SARONNO – Si terrà venerdì 19 maggio 21 all’auditorium Aldo Moro di Saronno la quarta delle cinque “lezioni” dell’Università delle Migrazioni. Il ciclo di incontri formativi, organizzato da 22 associazioni e realtà di Saronno e del Saronnese che si occupano di tematiche sociali, verterà sul tema delle “buone pratiche dell’accoglienza e dell’integrazione dei rifugiati”. Relatori saranno Chiara Marchetti dell’Università degli Studi di Milano e Michele Rossi dell’Università di Parma.

I due docenti, come spesso accade ai relatori dell’Università delle Migrazioni, sono anche persone impegnate sul campo dell’accoglienza: infatti fanno parte della Onlus Ciac di Parma, che è ente gestore di progetti Sprar e altri servizi per migranti e rifugiati nel territorio della provincia e della città di Parma.

La serata – ovviamente pianificata mesi fa – assume un valore particolare, a causa della concomitanza con l’imminente inizio delle accoglienze di nove richiedenti asilo presso il Centro di Accoglienza Straordinaria che vedrà la luce nei locali della canonica della Parrocchia Santi Pietro e Paolo, messi a disposizione della Cooperativa Sociale Intrecci (che gestirà il servizio per conto della Prefettura di Varese) dalla Comunità Pastorale di Saronno.
“Inoltre” – sostengono gli organizzatori – “si tratta di dare un messaggio importante alla cittadinanza in giorni segnati dalle notizie di una nuova ‘mafia capitale’ a Isola Capo Rizzuto (Crotone): è proprio quello dei grandi centri e della gestione in modalità di emergenza che viene da sempre respinto da chi, da molti anni ormai, gestisce l’accoglienza all’insegna dell’onestà nell’uso delle risorse pubbliche, nel rispetto dei diritti dei migranti e nello sforzo di una convivenza pacifica e arricchente con la comunità che accoglie”.

La serata è, come sempre, a partecipazione libera e gratuita. Non serve avere frequentato le precedenti lezioni, il cui contenuto (sia scritto che filmato) è peraltro scaricabile on-line dal blog di Attac Saronno.

Inoltre, l’appuntamento di venerdì 19 sarà utile a fare il punto su altri due eventi: la manifestazione antirazzista “Milano senza muri” dell’indomani, sabato 20 maggio, che si svolgerà nel capoluogo lombardo a partire dalle 14,30 con concentramento presso i Bastioni di Porta Venezia. Le persone che vi vorranno partecipare insieme a quelli dell’Università delle Migrazioni potranno trovarsi al binario tronco della stazione Trenord di Saronno alle 13,30 di sabato (partenza treno per Porta Venezia ore 13,38).
Ma venerdì 19 maggio si chiuderà, presso l’Università delle Migrazioni, anche la prevendita dei biglietti per lo spettacolo teatrale “Il riscatto” dell’artista senegalese Mohamed Ba. Si tratta dell’ultima piéce dell’attore africano, che l’anno scorso fu protagonista di un clamoroso e apprezzato “tutto esaurito” al Teatro Giuditta Pasta di Saronno con la sua performance “Invisibili”: anche quest’anno il tema sarà, manco a dirlo, l’immigrazione, raccontata da chi la vive sulla propria pelle.

16052017