SARONNO – “Se il prevosto Armando Cattaneo persevererà nel tentativo di ospitare in pieno centro a Saronno e vicino a scuole e parchetti per bambini alcuni richiedenti asilo extracomunitari scenderemo in piazza della Libertà con una fiaccolata dinnanzi alla Prepositurale“.

Inizia così la forte presa di posizione di Luciano Silighini Garagnani, ex candidato sindaco della lista civica l’Italia che verrà che torna a parlare sull’arrivo dei profughi chiedendone il loro allontanamente e attaccando non solo il primo cittadino Alessandro Fagioli ma anche il prevosto Armando Cattaneo.

“Chiederemo l’allontanamento dei profughi – riprende Silighini – e al vescovo Scola di valutare se le ultime azioni del sacerdote, dal pranzo al centro islamico alla recita di versi del Corano in Chiesa oltre a numerosi altri episodi, siano in linea non tanto alle esternazioni di Bergoglio bensì al Vangelo di qualcuno ben più superiore ai vertici ecclesiastici ovvero Gesù Cristo”.

Non manca l’affondo politico: “Chiederemo anche nuovamente le dimissioni del sindaco Fagioli che non solo non riesce a mantenere l’ordine cittadino visto il continuo proliferare di gruppi anarchici e extracomunitari facironosi e spacciatori in città ma si è fatto anche ignorare da una decisione del prevosto che comunque va ad influire sulla vita sociale della città”.

E conclude: “Se il prevosto non cambia idea, nei prossimi giorni proveremo col fuoco delle nostre fiaccole a illuminare la ragione”.

24052017

6 Commenti

  1. Siligo, in qualità di Prefetto aggiunto, ha il potere di rimuovere il sindaco e, in qualità di Vescovo ausiliario, ha il potere di allontanare il prevosto.
    Grandissimo!!!!!!!!!!!!!!

  2. Ma il sig. Silighini non era quello con la veste da confratello che portava la croce alla processione della festa del voto? O era solo perchè erano prossime le elezioni amministrative?

  3. Saremo in tanti con Luciano alla fiaccolata se il prevosto non cambia rotta e il sindaco non si sveglia.

Comments are closed.