SARONNO – Raid vandalico ai danni del sistema di videosorveglianza cittadino: ieri mattina la polizia locale si è accorta che qualcuno ha messo ko le telecamere della zona intorno a via Padre Monti. Il raid è stato messo a segno nottetempo ed ha reso completamente inutilizzabili gli occhi elettronici che presidiano quella porzione del centro. Non è certo una novità per la città degli amaretti. Ad esempio, prima del blitz che ha riempito di graffiti il centro storico il weekend dello shopping natalizio, tutte le telecamere erano state messe fuori uso. Più recentemente era toccato a quelle del sottopassaggio dove cavi tagliati e spray sulle lenti hanno reso inutilizzabili i dispositivi prima di un’occupazione temporanea.
Da qui la preoccupazione della municipalità di trovarsi davanti ad un primo step di un nuovo blitz anarchico. Non a caso sono molti i saronnesi che hanno notato per tutta la giornata di venerdì una pattuglia presidiare la zona. Da non dimenticare che nella zona si trova l’ex sede del centro per l’impiego occupata già in due occasioni dai ragazzi del centro sociale che per questa serata hanno in programma un taz, occupazione temporanea.

4 Commenti

  1. Ma se le telecamere sono a vista l’una con l’altra si vede qualcosa. Certo che se c’è gente che gira incappucciata per il centro di Saronno, indisturbata, allora ci vogliono più carabinieri e poliziotti che pattugliano i vicoli del centro storico.

  2. E se ci riescono quattro ragazzotti che si atteggiano ad Anarchici Comunusti, figuriamoci se queste telecamere fermano i veri professionisti. Soldi buttati, altro che ausilio alla sicurezza.

Comments are closed.