SARONNO – Non solo la performance della squadra ma anche il tifo dei saronnesi è stato da serie A al Palapavesi, centro federale, dove sabato sera gli amaretti hanno giocato la partita più importante della storia della società conquistando, senza troppe difficoltà per la verità, l’ingresso nella massima serie del volley maschile italiano.

L’ha detto anche il coach al termine della partita “per noi stasera, e tante volte durante il campionato è stato come giocare in case per l’energia e il sostegno dei nostri tifosi”. Effettivamente per tutta la durata dell’incontro gli ultra hanno sostenuto i giocati con cori davvero no stop che hanno “fatto sparire” anche quelli degli avversari. Malgrado la partita giocata in trasferta (a causa del saggio della Corrias che l’Amministrazione e la società non sono riusciti a spostare in altra data o in altro luogo) i tifosi saronnesi hanno reso biancoceleste il palazzetto anche posizionando con diversi striscioni, tra cui un enorme “CreadiAmoci”.

Intervista a coach Leidi a fine partita

04062017

10 Commenti

  1. Una vergogna non poter giocare in casa per cavilli burocratici assurdi. Bravi ragazzi!!!!

  2. La squadra di pallavolo in serie A è un vanto, speriamo che il comune la tratti con molta più attenzione.

    • Quindi noi genitori che da tempo avevamo organizzato tutto per la manifestazione datata con largo anticipo avremmo dovuto far saltare tutto? Noi il rispetto non lo meritiamo????

      • A volte, ogni 50 anni, ci può essere un evento straordinario per la città che può indurre a rivisitare, in via eccezionale, una cosa che si ripete tutti gli anni…questione di allargare un po’ la visuale…non di rispetto.

      • Qualcuno ha detto che avreste dovuto far saltare l’evento?
        Probabilmente una palestra qualunque o il Palaexbo sarebbero andati bene lo stesso, ma nessuno ha chiesto nulla.
        Più attenzione significa attrezzare il Paladozio per la a2, non certo far saltare il saggio Corrias.

    • esatto! anziché pensare solo alla squadretta del Matteotti che gioca in eccellenza e per meriti NON acquisiti sul campo!

  3. Secondo me i lavori li faranno perché il PalaDozio é non solo per la pallavolo, ma anche per l’atletica, per il tchoukball e per altri sport indoor, ma, soprattutto, così si potrà rifare in grande stile il wolf of the ring che piace tanto a GP e a Fagiols.

  4. Sveglia GP, si può accedere ai finanziamenti a fondo perduto del CONI per gli impianti sportivi, in questo caso ci sono ragioni per chiederli per meriti sportivi.

Comments are closed.