LIMBIATE – I carabinieri del comando di Limbiate, nel pomeriggio dell’altro giorno, hanno arrestato un marocchino di 25 anni, senza fissa dimora, occupazione e volto già noto, per violazione della normativa sull’immigrazione.

Il nordafricano, individuato insieme ad altri suoi connazionali durante un controllo nei pressi del Parco delle Groane, essendo sprovvisto di documenti, è stato sottoposto a foto-segnalamento, all’esito del quale si è scoperto che l’extracomunitario era stato sottoposto ad un provvedimento di espulsione dall’Italia che era stato emesso nella giornata del 9 agosto 2016, con decreto della Prefettura di Milano, e che vi aveva fatto rientro, senza alcuna autorizzazione, prima dei prescritti cinque anni. Insomma, a dispetto del provvedimento a suo carico l’immigrato era in qualche modo riuscito a ritornare in Italia, in zona non era conosciuto ma proprio tramite il fotosegnalamento è stato possibile risalire alla sua identità e a quel “precedente” che ne ha determinato il fermo da parte dei carabinieri.

(foto archivio)

06062017

1 commento

  1. Forse è il caso di dire che non è mai andato via dal nostro territorio.O gli inquirenti sono convinti dando a questi soggetti il foglio di via obbediscano?

Comments are closed.