SARONNO – “Trecentotrenta mila euro per marciapiedi, strade e abbattimento delle barriere architettoniche. L’Amministrazione sta investendo cifre considerevoli, come mai fatto prima, per la sicurezza stradale e a favore della mobilità debole”

Inizia così la nota del capogruppo leghista Angelo Veronesi che torna a parlare degli investimenti realizzati dal Comune guidato dal sindaco Alessandro Fagioli.

“Sono pianificazioni concrete approvate dalla Giunta tramite il progetto esecutivo per la manutenzione delle strade.
L’attenzione per il mondo della mobilità debole da parte di questa Amministrazione si afferma ancora una volta con l’abbattimento delle barriere architettoniche, per favorire la sicurezza stradale, con un occhio di riguardo alla mobilità debole. Interventi mirati che non vengono fatti a caso, ma seguono un’idea ben definita per una città che possa vantare una migliore sicurezza stradale per tutti e possa essere davvero a misura di bambino, di pedone, di ciclista, di motociclista, di automobilista. Nessuno è escluso dalla sicurezza stradale e tutti possono contribuire con un comportamento maggiormente corretto”.
Il capogruppo conclude ricordando altri investimenti in programma in città: “A questo progetto di sicurezza stradale si aggiungono i proventi che entreranno dagli utili di Lura Ambiente. Circa 1 milione e 300 mila euro saranno destinati per opere connesse alla rete idrica, quindi indirettamente anche al rifacimento di strade e marciapiedi, alla sistemazione degli allacciamenti idrici in piazza dei Mercanti.L’approvazione all’unanimità, durante lo scorso consiglio comunale, è la dimostrazione che si sta lavorando bene e negli interessi di tutta la città”.

07062017

5 Commenti

  1. Ma il marciapiede di Via Volta e gli stalli per disabili in via Volta quando prevedete di farli?

  2. Ma per favore! I vostri predecessori hanno speso milioni di euro nella sicurezza viabilistica. Voi per certo avete eliminato il limite 30 anche davanti alle scuole e alle chiese!

  3. Ma il Sindaco dov’è?
    Possibile che il primo cittadino affibbia sempre il ruolo di portavoce al solito stucchevole parolaio?

Comments are closed.