SARONNO – Le aree dismesse diventano piantagione per la coltivazione di sostanze stupefacenti ma le Fiamme Gialle lo scoprono e sequestrano tutto il materiale.

Nell’ambito dei dispositivi a contrasto dei traffici illeciti e del controllo del territorio, i militari della Compagnia di Saronno nei giorni scorsi hanno sottoposto a sequestro una cinquantina di piante di cannabis messe a dimora in vasi e abilmente occultate in un area industriale dismessa in città.

Dopo i recenti sequestri di sostanze stupefacenti realizzata con l’ausilio di unità cinofile, le Fiamme Gialle della locale Compagnia, sono riuscite a localizzare un’area circondata da una fitta vegetazione, in una zona impervia e non facilmente raggiungibile, dove era stata impiantata una vera e propria coltivazione di marijuana. Le piante, pronte per essere raccolte, essiccate e immesse sul mercato dello spaccio, erano a dimora in vasi occultati nella sterpaglia, ben curate e con una rigogliosa crescita, tale da far ipotizzare anche frequenti operazioni di irrigazione e concimazione. Le piante di marijuana sono state estirpate dai vasi e sottoposte a sequestro da parte dei Finanzieri saronnesi. Sono in corso le indagini per identificare i responsabili dell’illecita coltivazione, al fine di garantire la legalità.

15062017

3 Commenti

  1. #produzionekmzero
    #zeroemissioni
    #NOcorrieri
    #NOnarcos
    #NOintermediari
    #imprenditoria2017
    #risorseboldriniane
    #cipagherannolepensioni
    #chivuoichesiastato

  2. “Le piante, pronte per essere raccolte”
    Le questioni sono 2 o la foto non corrisponde al sequestro in oggetto e quindi andava messa la didascalia “foto di archivio” oppure non penso che micro piantine fossero pronte per essere raccolte.
    La solita “disinformazione” di questo blog
    Rimane solo una cosa da dire: COMPLIMENTI ALLE NOSTRE FIAMME GIALLE

Comments are closed.