SARONNO – Dopo la piantagione di 50 piantine di cannabis sequestrata dalle Fiamme Gialle in un’area dismessa cittadina continuano le attività della tenenza cittadina sul fronte della lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito del dispositivo a contrasto dei traffici illeciti, messo a punto dal comando Provinciale, i militari della compagnia di Saronno nella giornata di mercoledì, hanno sorpreso un cittadino tunisino, senza fissa dimora, con numerosi precedenti specifici, già noto alle forze dell’ordine che, con atteggiamento sospetto, cercava di avvicinare i passanti nei pressi dei luoghi maggiormente frequentati e punto di ritrovo di giovani.

I finanznieri hanno deciso di controllare lo straniero e con una perquisizione personale hanno trovato oltre 100 grammi di hashish, già confezionato in dosi da tre barrette cadauna, nonché di numerose banconote di piccolo taglio per un ammontare complessivo di 285. Sia la sostanza stupefacente che il denaro, ritenuto provento dell’illecito commercio, sono stati sequestrati.

Il tunisino è stato accompagnato in caserma e dichiarato in stato di arresto per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti e, al termine delle formalità di rito, su disposizione delle Procura che convalidava l’arresto è stato accompagnato al carcere di Busto Arsizio.
Ieri in tribunale, a seguito della richiesta di patteggiamento, il tunisino è stato condannato ad una pena di anni 1 e mesi 8 nonché una multa di 4 mila euro.

16062017

6 Commenti

Comments are closed.