SARONNO – Sono rientrati a Saronno alle 10 di martedì mattina i ragazzi della Gso Robur e dell’Amor Sportiva in trasferta a Challans, in Francia per partecipare all’evento calcistico internazionale organizzato, per gli under 11 e under 13, nella cittadina della Vandea gemellata con la città degli amaretti.

Il pullman ha parcheggiato davanti al Municipio vicino all’area verde di via Cesati dove erano radunati molti genitori e nonni. Appena scesi dal mezzo sui volti dei bambini si vedeva la stanchezza del viaggio ma allo stesso tempo una grande felicità e il desiderio di raccontare ogni particolare dell’esperienza vissuta a mamma e papà.

I baby calciatori biancocelesti hanno vinto 2 incontri: un risultato notevole anche perché i piccoli atleti si sono ritrovati a sfidare giovani avversari con 1 o 2 anni di differenza oltre che squadre di livello di prima fascia allenate da ex giocatori di serie A francese.

“Questa avventura – hanno spiegato gli accompagnatori – ha fatto quindi accrescere in loro lo spirito di squadra e gli ha insegnato a perdere e poi rialzarsi senza farsi abbattere dal primo ostacolo”.

L’assessore allo sport Gianpietro Guaglianone, che ha partecipato alla trasferta, ha affermato: “I ragazzi si sono divertiti come ha dimostrato ampiamente il clima di festa e allegria che ha caratterizzato ogni uscita, sportiva ma anche didattica e ludica della squadra saronnese”.

Guaglianone, che ha fatto il portabandiera nella città di Saronno nella cerimonia di apertura ha sottolineato con soddisfazione: “I nostri calciatori sfidando giocatori di altre nazioni, siano venuti a contatto con modi diversi di giocare a calcio apprendendo nuove tecniche e migliorato le loro qualità di gioco e il loro spirito di squadra. Oltre che tornando a casa arricchiti da una nuova esperienza di vita”.
Anna Cecilia Sala

22062017

22062017