SARONNO – La città degli amaretti si prepara a vivere la notte… con la prima edizione “anticipata e a tema” della Notte bianca. L’evento, ormai un classico dell’estate saronnese, ma negli ultimi anni aveva accusato un po’ di affanno da cui la decisione di Duc, Ascom e Comune di rinnovare la formula. A partire dall’idea di creare un tema, quello del circo, attorno a cui gireranno tutti gli eventi in programma.

Ecco la diretta de ilSaronno

Con la regia del Duc, il Distretto urbano del commercio, la collaborazione dell’Amministrazione comunale e dell’Ascom, l’Associazione dei commercianti, in tutto il centro pedonale ed attorno sono previsti, accanto all’apertura straordinaria di negozi ed attività commerciali, anche molti eventi seguendo un unico filo conduttore, quello dei “circo”. L’intera kermesse si intitola infatti “Il circo delle meraviglie”, con artisti circensi che si esibiranno nelle strade saronnesi; dai giocolieri ai maghi, dai ballerini ai trapezzisti. A fare da corollario ci saranno oltre duecento negozi aperti, quindici fra ristoranti e pizzerie, due cinema, e saranno allestite tre aree gioco per i bambini.

6 Commenti

  1. L’assessore più incompetente: più di metà di negozi sono chiusi! E non dia la colpa ai negozianti, è lui che non sà mediare!

  2. Il tema del circo ha riscosso poco interesse ,balli di gruppo meglio dell’anno scorso.Forse giugno è troppo in mezzo al periodo lavorativo.Meglio qualche data a Luglio

  3. Ennesima dimostrazione di poca conoscenza del territorio, ennesima illogicità nella dislocazione a macchia di leopardo delle varie iniziative previste dalla manifestazione, ennesima improvvisazione dell’amministrazione comunale con la furbata di anticipare la data della notte bianca saronnese rispetto a quelle che saranno organizzate dalle amministrazioni comunali confinanti. Il risultato ottenuto è determinato ancora una volta dall’impegno allegorico profuso con superficialità.

  4. A me è piaciuta. è stata una bella notte bianca. Poi se c’è sempre da criticare ogni cosa va bene…ci sarà sempre chi ne sa una più degli altri…

Comments are closed.