SARONNO – Una lettera inviata a tutti i consiglieri comunali e tutti gli assessori per chiedere di evitare nuovi eventi musicali “anarchici” in piazza dei Mercanti.

A scriverla una saronnese che, come tutti i residenti del quartiere, nell’ultimo fine settimana ha dovuto fare i conti con la taz dei ragazzi del centro sociale Telos. Da quando sono stati sgomberati dalla vecchia sede di via Milano, infatti, i giovani organizzano i propri eventi in giro per la città e spesso le location delle loro serate musicali sono piazza dei Mercanti e il vicino sottopassaggio.
“Fino all’alba l’intero quartiere è ostaggio dei Telos e della loro musica assordante – spiega la saronnese – non voglio dilungarmi sugli effetti negativi per la salute di passare una notte in bianco soprattutto per chi soffre di patologie croniche, per i bambini e per gli anziani”. A suscitare la rabbia della donna il fatto che non sia stato fatto nulla per contenere o arginare l’evento: “Capisco che non conoscere per tempo il luogo del raduno, non potesse consentire una rapida organizzazione del servizio d’ordine, ma certo non si può non fare assolutamente nulla”.

26062017

20 Commenti

    • Una cittadina normale, che non si occupa tutti i giorni di politica e vuol vivere la sua vita e basta, non va dal prefetto, non va dal questore. Va dal sindaco della sua città. Quando girate a tirar su voti promettete mari e monti, poi venite a dirci che avete le mani legate.

    • Ma come, prima era colpa del Sindaco ora invece che c’è la Lega è colpa di tutti tranne che del Sindaco? Un po improponibile come risposta, non trovi?

    • Ma era stato promesso … 🙁
      Beh comuque l’interlocutore dei cittadini è lui quindi lo chiediamo a lui di farsi voce dal prefetto…

      Se no servono alternative: tipo lasciare loro uno spazio periferico magari da sistemare, con vincoli per rimetterlo a posto ini cambio della disponilbilità … così da non togliere il sonno ad un quartiere ….

    • Certo ora che c’è la Lega é colpa del prefetto..prima quando c’era il PD era colpa di Porro…e pensare che qualcuno ci ha pure vinto le elezioni con certi proclami…

  1. Condivido le lamentele della signora: anche io abito in zona mercato e non se ne può più! Tra Telos e balordi extracomunitari la piazza dei Mercanti è diventata uno schifo! Si è tollerato troppo!

  2. Immagino abbia chiamato i Carabinieri: certo, a nulla sarebbe servito, ma è la normale procedura (diversamente, la prossima volta faccia così).

  3. non è che la signora ha confuso la notte bianca con il telos ? perché anch’io sono andato a letto presto, ma alle 23.00 sotto casa mia hanno iniziato a suonare…. e non ho chiuso occhio per un po’ !

  4. Da un articolo apparso su questo sito si diceva che forze dell’ordine erano presenti all’evento , però hanno preferito o gli è stato comandato di non intervenire se non si verificavano particolari casini . QUINDI ??

  5. Condivido anch’io…abito in centro, e anche noi siamo stufi di passare le notti in bianco, con l’aggravante che non possiamo neanche chiamare i vigili, perché le nostri notti in bianco sono offerta dal comune…giovedì aperti..notti bianche..

  6. Riflessione per la redazione: come potete scrivere ” i giovani organizzano i propri eventi in giro per la città”? Non sono “giovani”, sono “delinquenti”! E non si tratta di “eventi”, ma di “occupazioni abusive”! Chiamate le cose col loro nome, per cortesia! O forse tifate per gli anarchici? Quasi quasi il dubbio sorge….

    • Completamente d’accordo. Il redattore de Ilsaronno quando scrive del Telos si appoggia al Cuore di Edmondo De Amicis. Oppure vive sulla luna. ma la proprietà di linguaggio la insegnano ancora nelle scuole di giornalismo?

    • Si chiamano zone temporaneamente liberate…..,e spero che si facciano al più presto anche i film all’ aperto ….,, cosicché si possa godere della grave insoddisfazione causata da questa amministrazione comunale che ha chiuso il cinema all’aperto.this is a not love song.

Comments are closed.